Covid, in Israele niente più mascherine in spazi chiusi - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
25
Dom, Lug

Covid, in Israele niente più mascherine in spazi chiusi

Esteri
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Niente più mascherine negli spazi chiusi a partire da oggi in Israele. E' quanto prevede un emendamento firmato dal direttore generale del ministero della Salute israeliano, Chezy Levy, che mette fine a una disposizione in vigore da un anno e 3 mesi per proteggere la popolazione dal coronavirus Sars-CoV-2. Le attività commerciali e i locali in Israele potranno quindi riprendere a funzionare come prima della pandemia, poiché non sarà più obbligatorio indossare le mascherine nei negozi, negli uffici, nelle scuole o in altri spazi pubblici chiusi. 

Restano comunque delle eccezioni, come precisa il 'Jerusalem Post'. Nelle strutture di residenza per anziani e nelle istituzioni sanitarie che prevedono lunga degenza, chi non è vaccinato e i dipendenti devono continuare a indossare la mascherina dato l'alto rischio di ammalarsi gravemente di Covid-19. Anche nei luoghi disposti alla quarantena sarà obbligatorio l'uso della mascherina, così come dovranno indossare la protezione facciale i passeggeri dei voli. 

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002