Covid Gb, quasi 25mila contagi in 24 ore. In centinaia a rave scambisti - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
19
Mar, Ott

Covid Gb, quasi 25mila contagi in 24 ore. In centinaia a rave scambisti

Esteri
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Sono 24.885 le persone che sono risultate positive al Covid-19 nelle ultime 24 ore nel Regno Unito, secondo i dati giornalieri diffusi dal governo. I test risultati positivi sono aumentati del 67% rispetto ai sette giorni precedenti, scrive il Guardian. In merito ai decessi, sono 18 le persone che oggi hanno perso la vita per complicanze

riconducibili al coronavirus. 

Intanto centinaia di persone si sono radunate per partecipare a un rave di scambisti. Gli organizzatori dello Swingathon, il rave degli scambisti che si tiene a Grantham, nel Lincolnshire, a inizio settimana avevano garantito che il festival era stato annullato. Nel rispetto delle restrizioni introdotte in Inghilterra per contenere la diffusione del coronavirus.  

Eppure, come rivela il Daily Mail mostrando immagini ottenute con droni, sono molte le tende montate e le roulotte arrivate a destinazione. Un partecipante, a condizione di anonimato, ha detto che ci sono già almeno duecento persone. Per l'evento, della durata di quattro giorni, sarebbero stati venduti in totale 400 biglietti, con un costo di duecento sterline a coppia. 

Il programma del rave party, che causa pandemia non si è svolto lo scorso anno, prevede tra l'altro l'esibizione di cantanti nudi e gare di magliette bagnate, vasche idromassaggio e un concorso per eleggere Miss e Mr Swingathon 2021. Il partecipante citato dal Daily Mail afferma che tutto si svolge ''in linea con quanto previsto contro il Covid-19'' perché ai partecipanti è stato chiesto un tampone negativo all'ingresso, ma il governo britannico limita a trenta le persone che possono riunirsi per ''eventi significativi della nostra vita'', come matrimoni o funerali. 

 

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002