Ue, debito eurozona sfonda tetto 100% pil: Italia al 160% - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
22
Ven, Ott

Ue, debito eurozona sfonda tetto 100% pil: Italia al 160%

Esteri
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Alla fine del primo trimestre 2021, periodo segnato da misure tese a mitigare l'impatto della pandemia di Covid-19, il debito pubblico dell'area euro è salito al 100,5% del Pil, superando ufficialmente per la prima volta la soglia del 100%, rispetto al 97,8% della fine del quarto trimestre 2020. Lo comunica Eurostat. I Paesi con il

debito pubblico più elevato sono Grecia (209,3%), Italia (160%), Portogallo (137,2%), Cipro (125,7%), Spagna 125,2%), Belgio (118,6%) e Francia (118%); i meno indebitati Estonia (18,5%), Bulgaria (25,1%) e Lussemburgo (28,1%). 

Il deficit pubblico medio dei Paesi dell'area euro nel primo trimestre 2021 è calato al 7,4%, del Pil rispetto all'8,1% del quarto trimestre 2020. Nell'Ue si è attestato al 6,8%, dal 7,5%.  

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002