Vaccino Covid, Usa: terza dose necessaria per tutti dopo 8 mesi - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
18
Sab, Set

Vaccino Covid, Usa: terza dose necessaria per tutti dopo 8 mesi

Esteri
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

L'amministrazione Biden annuncerà che è necessaria una terza dose di vaccino anti Covid per praticamente tutti gli americani per contrastare l'indebolirsi dell'immunità e la variante Delta. Secondo fonti citate dal Washington Post, le autorità sanitarie federali ritengono infatti che sia necessario un richiamo dopo

otto mesi dalla vaccinazione completa.  

L'annuncio ufficiale dovrebbe arrivare entro questa settimana - secondo alcuni già domani - e l'avvio delle vaccinazioni con la terza dose non inizierà prima della metà, se non la fine di settembre, dopo che l'attesa autorizzazione da parte della Food and Drug Administration. La conclusione sulla necessità del richiamo è stata raggiunta dopo un'intesa discussione tra i responsabili della squadra anti Covid dell'amministrazione che ha analizzato i dati provenienti dagli Usa ed altri Paesi sull'efficacia di una terza dose.  

L'atteso annuncio costituisce quindi un cambiamento di posizione rispetto alle dichiarazioni fatte nelle scorse settimane riguardo al fatto che ancora era troppo presto per stabilire la necessità del richiamo.  

Già la scorsa settimana Anthony Fauci aveva fatto capire il cambiamento di posizione affermando che "probabilmente" tutti avranno bisogno di un richiamo del vaccino anti Covid. "Credo che Delta abbia cambiato tutto", ha detto una delle fonti citate dal Post, spiegando la preoccupazione per dati che mostrerebbero una diminuzione dell'efficacia del vaccino. Secondo questi dati un milione di americani avrebbero già ricevuto una terza dose, anche se non c'e' ancora stata l'autorizzazione ufficiale.  

 

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002