Afghanistan, Gori: "Asilo politico per afghani in Ue senza diritti" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
18
Sab, Set

Afghanistan, Gori: "Asilo politico per afghani in Ue senza diritti"

Esteri
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"Sono 290mila gli afghani cui l’Europa negli scorsi anni ha negato il permesso di soggiorno: 30mila donne, 70 mila minori, 25 mila tra bambine o ragazze. 230mila sono ancora sul suolo europeo, senza diritti. C’è una cosa che possiamo fare, subito: concedere loro l’asilo politico". Lo scrive il sindaco di Bergamo,

Giorgio Gori del Pd, su Twitter. 

Tra i commenti, c'è anche quello di Claudio Borghi, deputato della Lega, che domanda a Gori: "Scusa, fammi capire, quindi per te l'urgenza non è mettere in salvo chi vuole scappare dall'Afghanistan ma regolarizzare i 230mila che sono già qui, magari da anni?". 

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002