Afghanistan, Di Maio: "Garantire ruolo primo piano Italia" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
18
Sab, Set

Afghanistan, Di Maio: "Garantire ruolo primo piano Italia"

Esteri
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Dopo l'attacco kamikaze di oggi a Kabul, informativa sull'Afghanistan in Consiglio dei ministri per il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, che ha illustrato il 'Piano italiano per il popolo afghano'. "Nelle prossime ore - avrebbe detto a quanto si apprende - si concluderanno le operazioni di evacuazione, occorre ora elaborare la 'fase 2', con

una prospettiva di breve e medio periodo, che dovrà avere natura ordinata, strutturata e strategica. Il Ministero degli Esteri è pronto a coordinare la definizione di 'un Piano italiano a sostegno del popolo afghano', alla cui articolazione abbiamo già iniziato a lavorare e che intendiamo finalizzare nei prossimi giorni".  

"La Farnesina - ha proseguito il ministro - è pronta quindi ad avviare una Cabina di Regia Interministeriale sull'Afghanistan, a livello di Alti funzionari, che coinvolga tutte le Amministrazioni interessate dall'intero arco di iniziative che vogliamo varare. È fondamentale che ogni Amministrazione possa contribuire". 

"Dobbiamo avere l'obiettivo di garantire un ruolo internazionale di primo piano per l'Italia sul dossier afghano", avrebbe detto ancora, continuando: "In questi giorni abbiamo ricevuto numerose manifestazioni di disponibilità ad aiutare il popolo afghano provenienti da Amministrazioni comunali, regionali ed espressioni del territorio". 

"Nessun nostro connazionale è rimasto coinvolto negli attacchi registrati oggi a Kabul. Desidero ringraziare i militari e i diplomatici italiani per il loro coraggio e il loro impegno”, ha poi scritto in una nota il ministro. “Al tempo stesso - prosegue - esprimo cordoglio per chi ha perso la vita e vicinanza ai feriti. L’Italia condanna fermamente questi attacchi. Continueremo a lavorare con i partner internazionali a favore del popolo afghano", conclude Di Maio. 

Dovrebbe decollare domani all'alba l'ultimo volo italiano da Kabul per riportare a Roma i profughi afghani. Lo apprende l'Adnkronos da fonti della Difesa. Intanto, stasera presso l’aeroporto romano di Fiumicino è previsto l’arrivo di ulteriori 2 voli: 1 velivolo KC-767 dell’Aeronautica Militare con 191 persone a bordo e un C-17 con altri 371 passeggeri. Sono 4.832 i cittadini afghani evacuati dal Paese asiatico dall’inizio dell’operazione Aquila.  

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002