Kabul, ceduto a Talebani controllo tre ingressi aeroporto - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
17
Ven, Set

Kabul, ceduto a Talebani controllo tre ingressi aeroporto

Esteri
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Gli Stati Uniti e le forze della coalizione hanno ceduto ai Talebani il controllo di tre porte, compreso l'ingresso alla sezione militare, dell'aeroporto di Kabul, in Afghanistan. Lo ha riferito oggi ai media locali un funzionario talebano. "Gli Stati Uniti e le truppe hanno il controllo di una piccola parte dell'aeroporto, compresa un'area in

cui si trova il sistema radar dell'aeroporto", ha detto Enhamullah Samangani a Tolo News TV. "Siamo pronti ad assumerci la sicurezza e la responsabilità tecnica dell'aeroporto", ha aggiunto.  

La cessione è avvenuta dopo l'attentato di giovedì scorso rivendicato dall'Isis-K, un'affiliata locale dello Stato Islamico, che ha ucciso 170 afgani e 13 soldati statunitensi. In precedenza un funzionario talebano avrebbe affermato che le forze speciali talebane e un team di professionisti tecnici e ingegneri qualificati erano pronti a farsi carico di tutte le spese di gestione dell'aeroporto dopo la partenza delle forze statunitensi. 

L'ultimo aereo militare britannico è tornato in patria dall'Afghanistan. A bordo del velivolo atterrato alla base di Brize Norton nell'Oxfordshire, vi erano l'ambasciatore britannico, sir Laurie Bristow, diplomatici e militari, riferisce il Guardian.  

Secondo i dati del governo di Londra, gli aerei della Raf hanno evacuato 15mila persone da quando i talebani hanno conquistato Kabul il 15 agosto. Fra loro 5mila cittadini britannici e oltre 8mila afghani, che hanno aiutato il contingente britannico o rischiavano persecuzioni, assieme ai loro familiari. 

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002