Covid, Johnson: "Pandemia non è finita, ma niente lockdown" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
21
Mar, Set

Covid, Johnson: "Pandemia non è finita, ma niente lockdown"

Esteri
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Stop al lockdown, ma possibile ritorno a mascherine obbligatorie e passaporti vaccinali in Gran Bretagna. Il premier britannico Boris Johnson ha anticipato alcuni aspetti del piano invernale per la gestione del Covid che annuncerà ufficialmente domani. Il premier, riporta Skynews, ha affermato che mentre la "pandemia è tutt'altro

che finita", il paese è "in grado di convivere con il virus" ora che a tutti gli adulti è stato offerto un vaccino, anche se non ha escluso il ricorso ad alcune restrizioni, come il lavoro a domicilio obbligatorio e il distanziamento sociale, in caso di aumento improvviso dei casi. 

"La pandemia è tutt'altro che finita", ha avvertito Johnson, ma "grazie al nostro fenomenale programma di vaccini, ai nuovi trattamenti e ai test, siamo in grado di convivere con il virus senza restrizioni significative alle nostre libertà", ha spiegato il premier, preannunciando una terza dose di vaccino per milioni di persone anziane per rallentare le infezioni invernali, con gli over 80 e i gruppi vulnerabili in prima linea, seguiti da gli over 50. 

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002