Covid Gb, isolamento ridotto a 5 giorni
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
21
Ven, Gen

Covid Gb, isolamento ridotto a 5 giorni

Esteri
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

La Gran Bretagna è il Paese più libero di Europa e ''sta insegnando al mondo come convivere con il coronavirus''. Lo ha dichiarato il ministro della Salute britannico Sajid Javid riferendo alla Camera dei Comuni e annunciando una riduzione del periodo di autoisolamento per chi contrae l'infenzione. Da lunedì, le persone

positive al Covid-19 dovranno rispettare un periodo di isolamento di cinque giorni, contro i sette precedenti. Potranno terminare l'isolamento dopo l'esito negativo di un test. 

Javid ha difeso la decisione di ridurre il periodo di autoisolamento perché ''le limitazioni alle nostre libertà dovrebbero essere in assoluto l'ultima risorsa''. Inoltre porterà ''benefici all'economia'', ha aggiunto. 

Sono 17mila le persone attualmente ricoverate negli ospedali della Gran Bretagna per complicanze riconducibili al Covid-19 e ''un numero significativo'' di persone potrebbero ancora essere ricoverate ''a causa della Omicron''. Ma secondo il ministro Javid ci sono ''segnali incoraggianti''. Perché se è vero che nelle prossime settimane il Servizio sanitario nazionale resterà ''sotto pressione'' è anche vero che non aumentano i ricoveri in terapia intensiva. Questo è un segnale ''incoraggiante'' e ci sono ''prime indicazioni'' sul fatto che i ricoveri in generale stanno diminuendo, ha detto Javid. 

In ogni caso è ancora necessario ''procedere con cautela''. Inoltre ''solo una piccola minoranza'' del personale sanitario non è vaccinato contro il Covid-19, ha aggiunto il ministro, invitando a ''scegliere di agire in modo responsabile'' se vogliamo ''mantenere questa protezione collettiva che abbiamo raggiunto''. L'obiettivo del governo britannico, ha spiegato, è quello di vaccinare tutto il personale sanitario entro il primo aprile.  

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002