Guerra Ucraina-Russia, ultime notizie oggi tempo reale: news 5 marzo
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
19
Ven, Ago

Guerra Ucraina-Russia, ultime notizie oggi tempo reale: news 5 marzo

Esteri
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

(Adnkronos) - Guerra-Russia, prosegue l'offensiva di Mosca vicina a un'altra centrale nucleare ucraina. Il sindaco di Mariupol Vadim Boychenko denuncia "attacchi spietati" contro la sua città. Il presidente ucraino Zelensky smentisce di essere fuggito dal suo Paese.  

ORE 11.08 - "Vediamo se riusciremo a fare progressi nei

negoziati" con i russi. Lo ha dichiarato il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, in un video pubblicato sulla sua pagina Facebook, riferendosi al nuovo round di negoziati previsto questo fine settimana. 

"Finora abbiamo ottenuto l'1% di dignità per le nostre persone e facciamo di tutto da nostra parte affinché questo accordo funzioni", ha aggiunto Zelensky, parlando dei corridoi umanitari. 

ORE 11.05 -La Flotta russa del Mar Nero resta pronta allo sbarco in un'area a sud del porto di Odessa al termine delle operazioni di sminamento-rimozione ostacoli antisbarco. Lo riferiscono fonti all'Adnkronos, secondo cui continua il rifornimento di uomini e mezzi via mare presso Mariupol. 

ORE 11.02 - L'attività delle forze aeree russe nella notte è stata scarsa e a nord di Kiev sono stati impiegati solo 16 caccia, ma non è stato registrato alcuno strike. Lo riferiscono fonti all'Adnkronos, secondo cui si contano otto lanci di missili russi e cinque ucraini nella zona di Kiev e nel Donbass. 

ORE 11.01 - "Ho parlato con il presidente della Polonia e vorrei affermare che lui è un vero amico dell'Ucraina. Vorrei anche ringraziare sua moglie. Siamo riusciti ad evitare la catastrofe umanitaria al confine". Lo ha dichiarato il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, in un video pubblicato sulla sua pagina Facebook. 

"Sono sicuro che presto potremo dire alle nostre persone: ritornate! Tornate dalla Polonia, dalla Romania, Slovacchia e da altri paesi - ha proseguito il leader ucraino - Stiamo già pensando al futuro, ho parlato con il capo della Banca mondiale per fornire gli aiuti all'Ucraina". Zelensky ha quindi ribadito di aver chiesto agli alleati di "inasprire le sanzioni e chiudere il cielo sull'Ucraina". 

ORE 11 - "L’Italia sta dando grande dimostrazione di accoglienza, di forza e di generosità a prescindere dai colori politici, sono in pochi per fortuna che fanno polemica: qualcuno a sinistra riesce a far polemica anche quando c'è di mezzo la guerra e le bombe. A me non interessa, interessa risolvere i problemi". Lo afferma il leader della Lega Matteo Salvini davanti al Consolato generale d’Ucraina a Milano. 

ORE 10.57 - Sul fronte terrestre l'avanzata russa in Ucraina è rallentata su tutte le direttrici per la mancanza di afflusso dei rifornimento, delle condizioni meteo e della resistenza delle forze di Kiev. Lo dicono fonti all'Adnkronos, secondo cui nella notte non è stato registrato nessun progresso rilevante. 

ORE 10.54 - I corridoi umanitari "ci saranno" per consentire di lasciare Mariupol e Volnovakha a "bambini, donne e anziani", tuttavia chi può dovrebbe "rimanere e resistere al nemico". Lo ha dichiarato il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, in un video pubblicato sulla sua pagina Facebook. 

"Siamo riusciti a ottenere un accordo per fornire assistenza a quelle città in Ucraina che si trovano nella situazione peggiore e terribile, Mariupol e Volnovakha, per salvare bambini, donne e anziani. Per fornire farmaci e cibo a chi sta lì in quei luoghi - ha dichiarato Zelensky - Le persone disposte a lasciare questi luoghi dovrebbero essere in grado di farlo ora utilizzando il corridoio umanitario, ma chi ha la forza e voglia deve rimanere e resistere al nemico". 

Riferendosi sempre ai corridoi umanitari, Zelensky ha aggiunto che "facciamo tutto il possibile da parte nostra per assicurarci che questo accordo funzioni". 

ORE 10.50 - "L'antifascismo è democrazia. Oggi stiamo vedendo come in fondo nei decenni scorsi abbiamo tollerato tropo che fosse chiamata democrazia qualcosa che di democrazia non aveva nulla, il regime costruito in Russia attorno a Putin". Lo ha detto Enrico Letta nel suo intervento alla Agorà democratica sull'antifascismo. 

ORE 10.49 - La Guardia di Finanza ha sequestrato all'oligarca russo Gennady Nikolayevich Timchenko lo yacht Lena, localizzato nel porto di Sanremo, del valore di circa 50 milioni di euro. 

ORE 10.38 - Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio è in viaggio per il Qatar, insieme all’amministratore delegato dell'Eni Claudio Descalzi. Tra oggi e domani il titolare della Farnesina avrà colloqui con le massime autorità qatarine, con il focus su rafforzamento della cooperazione in campo energetico, alla luce della guerra in Ucraina. La missione diplomatica a Doha del ministro Di Maio, arriva dopo quella dei giorni scorsi ad Algeri. 

ORE 10.33 - Raid aerei sono stati condotti sulla città di Sumy, nel nord-est dell'Ucraina. Lo ha riferito il governatore dell'oblast di Sumy sul suo canale Telegram, secondo quanto riporta il sito della Pravda Ucraina. 

"Sumy. Stamattina nei pressi della città sono esplosi dei razzi. Successivamente l'aviazione russa ha sganciato alcuni colpi precisi sulla città, in particolare sulle infrastrutture". Valutare la quantità dei danni in questo momento risulta impossibile a causa del fuoco d’artiglieria, secondo la Pravda. 

Inoltre gravi danni sono stati riscontrati a Lebedyn, nei pressi di Sumy. La città è da due giorni senza corrente. 

ORE 10.22 -La Haas ha licenziato il pilota russo Nikita Mazepin. Il team di Formula Uno ha inoltre posto fine ai rapporti con Uralkali, principale sponsor della squadra, azienda di proprietà del padre del pilota, Dmitry Mazepin. 

ORE 10.21 - "L'Ucraina non è solo in grado di vincere come dice il segretario di Stato americano Antony Blinken. L'Ucraina sta già vincendo, dimostrando che non esiste 'l'onnipotente esercito russo' e che è possibile e necessario combattere la Russia. E che l'economia ucraina resisterà. E che la propaganda russa è morta". Così su twitter il consigliere della presidenza ucraina Mikhailo Podolyak. 

ORE 10.17 - Colpi di avvertimento sono stati sparati dai militari russi a Kherson, nel sud dell'Ucraina, dove è in corso una manifestazione contro "gli occupanti russi". E' quanto si evince dai video diffusi su alcuni canali telegram ucraini. 

ORE 10.02 - E' tornato in Ucraina a piedi, attraversando il confine slovacco, l'ex tennista Sergiy Stakhovsky, in patria per combattere contro l'invasione russa. A darne la notizia il canale Telegram Ukraine Now. Una scelta coraggiosa quella del campione ucraino, ritiratosi nel mese di gennaio, famoso per la vittoria su Roger Federer a Wimbledon nel 2013. 

"E' stata una decisione molto difficile, ho una moglie e tre figli che adoro. Devi dire loro che papà sta partendo e non sa quando tornerà. A volte è difficile dormire con tutto questo in testa. Ma ora che sono a Kiev mi sento sollevato, perché vedo molta energia negli occhi della gente", racconta Stakhovsky, che in carriera può vantare come best ranking la 31esima posizione raggiunta nel 2010, al portale australiano 'Whooska'. 

"Non sono un soldato, non ho mai impugnato una pistola, non ho mai sparato a nessuno. Ma se devo, lo farò. Paura? Certo che c'è paura, solo gli idioti non provano paura in questa situazione", conclude l'ex tennista 36enne. 

ORE 10 - "Le forniture di gas all'Europa attraverso l'Ucraina proseguono normalmente". Lo ha assicurato il portavoce di Gazprom, Sergey Kupriyanov, secondo cui le forniture procedono "sulla base delle richieste dei consumatori europei, ancora oggi 109,5 milioni di metri cubi". 

ORE 9.57 - La Russia è pronta a schierare fino a mile mercenari in Ucraina nei prossimi giorni o settimane. Lo ha riferito la Cnn citando un funzionario statunitense. 

Un altro alto funzionario della Difesa americana aveva avvertito nei giorni scorsi che gli Stati Uniti avevano "alcune indicazioni" secondo cui mercenari russi sarebbero essere coinvolti nell'invasione dell'Ucraina, aggiungendo che non era chiaro esattamente dove sarebbero stati impiegati o in che numero. 

ORE 9.51 - Un gruppo di manifestanti ucraini si è riunito in queste ore nel centro di Kherson per contestare "gli occupanti russi", che nei giorni scorsi hanno preso il controllo della città, a maggioranza russofona. "Kherson è Ucraina", hanno scandito i dimostranti sventolando le bandiere ucraine, come si vede in un video pubblicato dall'attivista di Femen, Inna Shevchenko. 

ORE 9.50 - "Non abbiamo altra scelta che andarcene". Lo ha detto il sindaco di Mariupol, Vadym Boichenko, mentre sta per iniziare l'evacuazione della popolazione dopo un cessate il fuoco accordato dai russi per permettere un corridoio umanitario. "Cari, cari residenti di Mariupol - ha detto il sindaco in una dichiarazione - da oggi inizia l'evacuazione della popolazione civile. Non è stata una decisione facile, ma come ho sempre detto Mariupol non sono le case e le strade, sono gli abitanti, voi e io. Il nostro dovere principale è sempre stato e resta proteggere le persone". 

"Nelle condizioni in cui la nostra città è costantemente sotto il fuoco spietato degli occupanti, non c'è altra soluzione che permettere ai residenti, a voi e a me, di lasciare Mariupol in sicurezza", ha concluso Boichenko. 

ORE 9.34 - Arriva anche da Paypal e da Revolut una risposta all'invasione russa in Ucraina. Il colosso del pagamenti ha ufficialmente lasciato il mercato della Russia dopo che nei giorni scorsi aveva bloccato la creazione di nuovi account nel Paese. Da oggi non è quindi più possibile effettuare o ricevere pagamenti dalla Russia attraverso il suo sistema di scambio di denaro. La banca online Revolut ha optato per la stessa linea: l'app non permette più ai suoi clienti alcuna operazione bancarica, come i trasferimenti di denaro, con la Russia e con la Bielorussia. Nei giorni scorsi Revolut aveva avviato anche una campagna di donazione per la popolazione Ucraina. 

ORE 9.21 - "Il rischio di un incidente nucleare è evidente, purtroppo" e per evitarlo servono "subito l'Onu e l'agenzia dell'atomo Aiea a protezione delle centrali ucraine. Un altro attacco come quello dell'altra notte, e la sicurezza e la salute di tutta Europa saranno in enorme pericolo". Lo ha dichiarato il primo ministro britannico, Boris Johnson, in un'intervista rilasciata a 'Repubblica' e ad altri media europei, riferendosi all'attacco russo contro la centrale nucleare di Zaporizhzhia, la più grande d'Europa. 

ORE 9.19 - "66224: questo è il numero degli uomini a questo momento tornati dall'estero per difendere il loro Paese dall'orda. Sono altre 12 brigate da combattimento motivate. Ucraini, siamo invincibili". Così su twitter il ministro della Difesa di Kiev, Oleksii Reznikov. 

ORE 9.14 - L'evacuazione della popolazione dalla città di Mariupol - una delle due città ucraine nelle quali è scattato il cessate il fuoco russo per permettere corridoi umanitari - inizierà alle 10 ora italiana e si concluderà alle 15. Lo riferiscono le autorità locali. Al momento non è ancora chiaro come procederà l'evacuazione dalla seconda città, Volnovakha. 

ORE 9.03 - Sono oltre 10mila i soldati russi che sono morti dall'inizio dell'offensiva in Ucraina. Lo hanno riferito le forze armate ucraine in un nuovo aggiornamento sulle perdite "nemiche", precisando che sono stati distrutti, tra gli altri, 39 aerei, 40 elicotteri, 269 carri armati, 945 veicoli corazzati e 105 pezzi di artiglieria. 

ORE 8.59 - "La Russia passa a tattiche orribili per massimizzare i danni civili: bombe sulle aree residenziali e sulle infrastrutture critiche, minaccia gli impianti nucleari. Le sanzioni devono aumentare, bandire Sberbank da Swfit, embargo sul petrolio, chiudere i porti alle navi russe, bloccare le cryptovalute. Tagliare tutti i rapporti". Lo chiede su twitter il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba. 

ORE 8.43 - "A Mariupol e Volnovakha i corridoi umanitari sono pronti per l'apertura, sono state formate colonne di persone che devono essere evacuate. Le parti hanno temporaneamente cessate il fuoco nell'area dei corridoi". Lo conferma in in tweet il consigliere della presidenza ucraina Mikhail Podolyak. 

ORE 8.17 - L'intelligence britannica, secondo quanto reso noto dal ministero della Difesa di Londra, ritiene che nelle ultime 24 i raid aerei e le operazioni militari russi si siano ridotti di intensità. Restano nelle mani delle forze russe le città di Kharkiv, Chernihiv e Mariupol, che, insieme a Sumy, "sono tutte circondate dalle forze russe". E ancora, secondo il ministero della Difesa di Londra, le forze di Mosca "stanno probabilmente avanzando verso la città portuale meridionale di Mykolaiv: c'è la possibilità che queste forze cerchino di aggirare la città per dare priorità all'avanzata verso Odessa". 

ORE 8.15 - Samsung ha sospeso le spedizioni dei suoi prodotti verso la Russia, "a causa degli sviluppi geopolitici" legati all'invasione dell'Ucraina. Il colosso coreano ha assicurato in una nota che "continuerà a monitorare attivamente la complessa situazione per decidere i prossimi passi". Inoltre, Samsung ha annunciato che donerà 6 milioni di dollari per aiutare la popolazione colpita. 

Samsung è il principale brand di smartphone in Russia, con una quota di mercato del 30% incassata nell'ultimo trimestre del 2021, seguita da Xiaomi (23%) e Apple (13%). La decisione di interrompere la fornitura di prodotti segue quella di altri giganti della tecnologia quali Apple, Intel e Microsoft. 

ORE 8 - L''operazione militare speciale' delle forze russe in Ucraina non ha l'obiettivo di dividere il Paese ma di garantire la sicurezza della Federazione. Lo ha chiarito il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov in un'intervista a Sky Arabia, durante la quale ha chiarito ancora una volta la posizione di Mosca: "Vogliamo vedere l'Ucraina demilitarizzata, vogliamo vedere l'Ucraina libera dall'ideologia nazista. E vogliamo anche vedere che lo status neutrale dell'Ucraina sia iscritto nella Costituzione e garanzie che armi in grado di cambiare l'equilibrio di sicurezza in Europa non possano essere dispiegate". 

Peskov ha poi parlato dell'attacco di ieri notte alla centrale nucleare di Zaporozhya: "Il reattore nucleare, cuore dell'impianto, non è mai stato toccato". A suo dire "c'è stata una provocazione dei nazionalisti ucraini, un gruppo di combattenti che ha attaccato una pattuglia di truppe russe che hanno dovuto rispondere". La situazione è sempre stata sotto controllo e non ci sono state minacce alla sicurezza, ha affermato. 

ORE 7.42 - "La Russia dichiara un corridoio umanitario e un cessate il fuoco dalle 10 ora di Mosca (le 8 in Italia) per l'uscita dei civili da Mariupol e Volnovakha. Corridoi umanitari e vie di uscita sono stati concordati con la parte ucraina". Lo rende noto il ministero della Difesa russo. 

ORE 7.28 - Lunedì si terrà una nuova riunione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, questa volta sui corridoi umanitari per evacuare i civili dall'Ucraina. La riunione, richiesta da Stati Uniti ed Albania, si terrà a porte aperte, con l'intervento del coordinatore Onu per gli affari umanitari, Martin Griffiths, e della direttrice esecutiva dell'Unicef, Catherine Russell. 

ORE 7.25 - S&P Dow Jones rimuoverà tutte le azioni russe dai suoi indici, in risposta all'invasione dell'Ucraina. La modifica, fa sapere la società, avverrà prima dell'avvio delle negoziazioni del 9 marzo e sarà applicata a tutti i titoli quotati o domiciliati in Russia e a tutte le ricevute di deposito. Inoltre, il Paese verrà riclassificato come mercato autonomo, perdendo lo status di 'emergente'. La decisione, precisa S&P Dow Jones, è stata presa in seguito a una consultazione con le altre società che operano sul mercato. 

ORE 7.09 - "Non sono scappato, sono qui a Kiev al mio posto". Il presidente ucraino Voldymyr Zelensky ha risposto così, con un video su Instagram, alle affermazioni dei russi, che lo davano in fuga. "Ogni due giorni arrivano informazioni che sono fuggito da qualche che parte, che sono scappato dall'Ucraina, da Kiev, dal mio ufficio - ha detto - Come potete vedere, sono qui al mio posto, Andriy Borisovich (Yermak, il capo dell'ufficio presidenziale) è qui. Nessuno è scappato da nessuna parte, siamo qui a lavorare". 

Poi il presidente si è concesso una battuta: "Ci piace fare jogging, ma non abbiamo tempo per farlo, per fare esercizi cardio. Lavoriamo, gloria all'Ucraina". 

ORE 7.02 - Le forze russe si stanno avvicinando alla seconda più grande centrale lde Paese, sono a "una ventina di miglia (32 km)". Lo ha denunciato nella notte l'ambasciatrice americana all'Onu, Linda Thomas-Greenfield, senza indicare il nome dell'impianto. Secondo Energoatom, organismo ucraino di supervisione delle centrali nucleari, il secondo più grande impianto del Paese è quello di Yuzhnoukrainsk, nella regione di Mykolaiv, nel sud dell'Ucraina. 

Ieri notte, le forze russe avevano attaccato la centrale nucleare di Zaporizhzhia. 

ORE 6.53 - Il sindaco di Mariupol Vadim Boychenko denuncia "attacchi spietati" contro la sua città, sotto assedio da giorni da parte delle forze, parlando di "un altro giorno difficile". Boychenko ha chiesto l'apertura di corridoi umanitari per permettere l'arrivo di generi alimentari e cibo. 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.