Ucraina-Russia, Putin: "Sanzioni sono dichiarazione di guerra"
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
10
Mer, Ago

Ucraina-Russia, Putin: "Sanzioni sono dichiarazione di guerra"

Esteri
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

(Adnkronos) - "Le sanzioni contro la Russia equivalgono a una dichiarazione di guerra". Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin, parlando ad un evento in vista della Giornata della donna, citato dalla Tass. Putin ha definito "difficile" la decisione di avviare l'operazione speciale militare in Ucraina, che ha dato inizia alla guerra

tra la Russia e il paese invaso.  

"Sono state distrutte quasi tutte le infrastrutture militari dell'Ucraina e l'eliminazione della difesa aerea è stata praticamente completata", ha detto. "Tutto sta procedendo secondo i piani in Ucraina", ha affermato ancora, aggiungendo che "non ho dubbi che l'esercito russo raggiungerà tutti i suoi obiettivi". Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky chiede alla Nato di istituire una no fly zone sui cieli dell'Ucraina: "La Federazione Russa considererà qualsiasi tentativo da parte di altri Paesi di stabilire una no-fly zone sull'Ucraina come una partecipazione alle ostilità", ha aggiunto Putin. 

"Dall'inizio delle ostilità nel Donbass" nel 2014 "sono state uccise 13-14mila persone, tra cui oltre 500 bambini", è tornato a denunciare Putin. 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002