Scontro globale - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
25
Dom, Lug

Scontro globale

Il senso della vita
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 l’Asia dopo un sonno, millenario per certe regioni, di cinquecento anni per altre, si risveglia oggi.

Cosimo Massaro "Scontro globale"
Cosimo Massaro "Scontro globale"

 

E questo risveglio assomiglia abbastanza alla chiusura di un ciclo, al ritorno di questo veicolo che è la civiltà occidentale al suo punto zero, alla sua aerea di partenza, se in realtà, ciò non proprio avviene a tutte le civiltà e all’intera storia universale... Forse finisce il sogno sognato da una divinità orientale...

Se il nostro occhio riesce a vedere oltre il contingente si renderà presto conto che buona parte delle nostre città sono state svendute e vengono vendute alla Cina. È previsto che, entro il 2027 circa, sarà la prima potenza a livello mondiale. L’asse di comando, di regia del mondo è slittato dall’occidente all’oriente che è divenuto iper tecnologico e iper ricco...

Il mondo occidentale sta perdendo le sue radici culturali, la sua primazia.

Per la banca mondiale questa pandemia vede la sua fine nel 2025. Il piano pandemico nazionale ha la durata fino al 2023. In autunno inoltrato a causa delle varie varianti del nostro virus e ai "non vaccinati" è previsto che saremo punto a capo.

In questa situazione destabilizzante aumenta a visibilio il caos ed il burocretinismo.

Chi si è trovato a frequentare una palestra, piscina, stazione ferroviaria, aeroporto ha potuto toccare con mano il caos, caos che si vive in ogni ambito della vita. Per non dimenticare i punti che Draghi ha trattato al recente G7.

Sicuramente dietro alla pandemia sono tante le trasformazioni in atto, fin troppe che hanno le loro radici già nel passato...Prendono avvio con le rivoluzioni ed ora siamo alla quarta...

In questo clima di fine, tramonto dell’Occidente, si situa il video con Cosimo Massaro, esperto di politiche monetarie, ma anche grande lottatore. Probabilmente la sua esperienza con le arti marziali ha reso Cosimo Massaro un coraggioso e con ardore si batte affinché la civiltà occidentale, la sua cultura, il cristianesimo non si inabissino. Nella sua vita la scoperta e la riscoperta dell’essere cristiano lo portano, in virtù del libero arbitrio, che ognuno ha a disposizione, a combattere affinché il buio non pervada duemila anni di storia. Molta forza di animo lo irradia. Abbiamo presentato con lui, il suo recente libro Scontro globale, figli della luce contro i figli delle tenebre, un modo per elaborare gli avvenimenti attuali in una chiave di lettura diversa, alla riscoperta dei valori dell’Occidente e cosa in realtà vuol dire essere credente.

Nel corso del video ci sofferiamo anche a parlare di spazio privato ed intimo, come luogo da custodire e proteggere. Tenerlo proprio.

La civiltà tecnologica in nome di una falsa sicurezza, perché la sicurezza, non esiste nella vita, ci sottrae tutto ciò che è intimo. Ci sottrae anche noi stessi a noi stessi. Se ci osserviamo attentamente siamo dei depotenziati cerebrali: abbiamo costantemente bisogno di una calcolatrice per far di conto, di internet per sapere, siamo incapaci di vedere con gli occhi: sempre a guardare attraverso il cellulare, fare foto, fotomaniaci ! Incapaci di ascoltare: sempre con musica, cuffie, praticamente il corpo umano è il mezzo attraverso il quale viene impiantato uno strumento tecnologico. L’uomo non si sente! È evidente quando persone da sole per la strada vuota, in auto tengono una mascherina! Non avvertono che respirano in maniera inappropriata. Molti non sanno neppure come trascorrere il tempo e hanno necessità di andare in luoghi dove vi è gente che li animi anziché avere un animo ed una capacità innata per farlo.

Ma che fine ha fatto l’uomo? Che vuol dire essere umani? Questa domanda fluisce naturalmente.

A cosa sono serviti millenni di filosofia, arte, musica, cultura? L’uomo dorme! Non è in grado di avvertire il suo proprio stato di salute e benessere. È evidente! Rilega tutto all’esterno. Lui è incapace di qualsiasi cosa pur sempre più pieno e ricco di ego a dismisura e sempre più protagonista.

Vi è paura !

Sono rare le persone che pensano di rafforzare naturalmente il proprio sistema immunitario, sono poche le persone che ascoltano la dolce melodia prodotta dal cinguettio degli uccellini, dallo sciabordio delle onde, che odorano i dolci effluvi delle piante, che ascoltano il proprio cuore, che con la meditazione esplorano spazi interiori ed interplanetari, che cercano di ridestarsi al prossimo.

Quando si incontrano persone sveglie una nuova energia pervade l’universo, una luce viva risplende nel mondo, si nota che il presente è vissuto e vivo, semplicemente è e si incontra il tutto è l’Uno. Allora la battaglia di Cosimo Massaro è la battaglia di tutti coloro che desiderano vivere, non desiderano essere morti da vivi, ma con le loro forze e la loro spiritualità partecipare all’incantesimo e incantamento presente nel mondo.

Ma rappresenta anche quel qualcuno che si trova di fronte ad un imprevisto che lo costringe a fare un qualcosa che non aveva mai fatto né tantomeno pensato di fare, trovando al suo interno risorse inaspettate, quella banalità del coraggio che consiste semplicemente nel fare il proprio dovere in un mondo in cui tutti reclamano diritti (magari prima inesistenti) e nessuno ritiene di avere alcun dovere.

VIDEO: Presentazione libro: "Scontro Globale". Con Cosimo Massaro

Come dice Massaro la verità rende liberi. In realtà Dio creò l’uomo libero, perché potesse evolversi sviluppando la scintilla spirituale che Dio stesso ha donato, ma questa scintilla può anche spegnersi e l’uomo tramutarsi in una termite.

L’organizzazione sociale delle termiti è la più antica e apparentemente la più adatta alla sopravvivenza, eppure ha qualcosa di sinistro e di repellente. Rappresenta una cultura molto elevata ma unicamente fondata su considerazioni di utilità economica, con l’esclusione di tutto ciò che è ludico, artistico o mistico.

Le termiti hanno veramente realizzato l’ordine totalitario socialista, nel quale è negata la possibilità di qualsiasi evoluzione per l’individuo, completamente asservito agli interessi della collettività.

La battaglia di Cosimo Massaro ha mosso in Armando Ermini, redattore della rivista online Il covile e autore del libro "La questione maschile oggi" presente all’incontro, uno scritto denso di riflessioni di domande che noi allarghiamo anche a voi affinché vengano trovate risposte e affinché ciascuno a sua volta si interroghi e partecipi alla tensione che il desiderio di conoscere smuove nell’animo trepidante di chi è agito dall’amore del sapere e del comprendere affinché ciascuno a suo modo trovi come rispondere anche ad alcuni dei più antichi questi: da dove vieni? Chi sei ? Dove vai? Solo così, forse, "l’uomo vero" avrà ancora forza e ragione di esserci e stare nel mondo.

Leggi anche lo scritto di Armando Ermini: https://eumeswil.cc/alcune-note-a-margine-dellintervento-di-cosimo-massaro-al-seminario-eumeswil-28-maggio-2021

Leggi anche: Associazione Eumeswil

 


 L'ASSOCIAZIONE #EUMESWIL​ è un’associazione culturale non-profit, sorta a Firenze e Vienna con lo scopo di studiare e diffondere l’opera, il pensiero e lo stile esistenziale di #ErnstJünger​.

L’Associazione si fonda su tre pilastri:

CULTURA - Intesa come coltivazione di sé.

TRADIZIONE - Come l'eredità spirituale dei nostri antenati.

RETTITUDINE - Come modo di essere e non di apparire.

Visita il Sito: Associazione Eumeswil