L'Orazione mentale - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
21
Mar, Set

L'Orazione mentale

L'Orazione mentale

Il senso della vita
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

La tranquillità domini l’agitazione, agitazione vuol dire perdere la padronanza di sé.

Donna in preghiera, di Alphonse Legros
Donna in preghiera, di Alphonse Legros

 

Il buono è maestro del cattivo e il cattivo è la materia con cui il buono lavora. Se non c’è devozione verso l’Uno e amore verso la materia, per quanto possa esservi sapienza, c’è confusione…

Comprendere gli esseri umani è intelligenza, comprendere se stessi è saggezza.

Dominare gli esseri umani è forza, dominare se stessi è il vero potere. Perseverare è determinazione.

Non perdere il proprio centro è perdurare. Scambiare l’ignoranza per sapienza è follia.

Riconoscere la follia come follia è smettere di essere folli.

Il saggio riconosce la follia come follia e perciò non è folle.

Il coraggio che ignora la paura perisce. Il coraggio che conosce la paura sopravvive.

VIDEO. Con Don Curzio Nitoglia: La preghiera mentale, via alla contemplazione

 

Abbiamo parlato con Don Curzio Nitoglia, sacerdote, de: La preghiera mentale: via alla contemplazione. Ci ha iniziato al tema prescelto.

Ascoltare questo modo di accostarsi al divino, di porsi in sintonia, in adorazione, di dialogare arreca discernimento, fiducia, aiuto, forza d’animo, fiducia nella vita, amore.

Questo momento storico può essere di grande aiuto per ricercare la Verità, la Libertà autentica!

Il ricercatore spirituale, il vero ricercatore, in questo momento avrà un terreno molto fertile per mettere in moto tutte le sue energie, forze creatrici, determinazione, affinché possa trovare la pienezza della Vita.

All’ascolto e alla pratica della preghiera mentale per il curioso e appassionato di storia suggeriamo la lettura di due testi "difficilmente reperibili", ma ricolmi di preziosi spunti di riflessione: Le Società Segrete dal Seicento al Novecento di Gianni Vannoni e Massoneria, Fascismo e Chiesa Cattolica di Gianni Vannoni, per chi è amante dell’attualità suggeriamo l’ultimo libro appena fresco di stampa di Carlo Palermo su: Il Patto (la piramide rovesciata della loggia P2), Sacro Monte Editore, Trento, giugno 2021.

Descrizione:

Con i libri La Bestia (pubblicato nel 2018) e X Day (pubblicato nel dicembre del 2020), Carlo Palermo, sopravvissuto ad un attentato di mafia il 2 aprile del 1985 a Pizzolungo (vicino Trapani), comprende e spiega il ruolo decisivo svolto nella nostra storia dalla massoneria ma non solo dalla Loggia P2 identificata dalla Commissione d’Inchiesta in quella diretta da Licio Gelli. Cinque anni fa capisce per la prima volta di essere in possesso di alcuni vecchi documenti (sequestrati quando era giudice istruttore a Trento) che additano, accanto a quella loggia massonica, un’altra componente occulta operante a livello più elevato. La identifica nella Piramide inversa e sovrapposta alla Loggia di Licio Gelli, costituita dalla misteriosa confraternita denominata "I Rosa+Croce", associazione antichissima nella sua fondazione ma moderna nella sua attuale operatività. Alla luce delle chiavi di lettura spiegate nel suo ultimo volume X Day, Carlo Palermo continua le sue ricerche negli armadi del palazzo di giustizia di Trapani rinvenendo alcuni documenti rimasti nascosti per quarant’anni, ovvero dal 1981, l’anno in cui erano stati scoperti gli elenchi (anche incompleti) della Loggia P2. Questi vecchi atti abbracciano tutta la storia più recente dell’Italia e non solo di essa. E, soprattutto, confermano l’ipotesi da lui formulata in questi ultimi anni: quella di vivere oggi l’attuazione di un progetto massonico già scritto da una regia esterna, occulta, consolidata, ormai apocalittica. Tali documenti – che vengono rivelati per la prima volta in questo libro – contengono la descrizione dell’arcana sapienza dei Rosa-Croce, dei suoi riti, dei modelli di cultura seguiti nel XX° e nel XXI° secolo. Oltre a tale documento, il dottor Palermo recupera e pubblica un altro inedito originale Memoriale massonico risalente al 1953 che descrive l’operatività di questa stessa superiore massoneria dall’ultima guerra mondiale alla strage di Portella delle Ginestre del 1947, confermando – anche in questo caso – l’esistenza di protezioni della massoneria dei Rosa+Croce nei confronti di Salvatore Giuliano, il bandito che venne condannato per quella strage ancora sottoposta a segreto di Stato. Dall’incrocio dei due documenti recuperati e svelati nel presente libro ne emerge un quadro di occultamenti e di protezioni che hanno tenuto nascosto il ruolo svolto dal superiore livello della Massoneria che si estende alle superiori Istituzioni presenti nel nostro Paese, dal passato all’odierno presente, con un impressionante e trasversale patto del silenzio fino a riportarci ai giorni d’oggi.

Intanto ricordiamo il grande potere della Preghiera di illuminare gli animi, le menti, guarire, affrancare dall'oppressione.

Non è da trascurareda il grande dono di avere ricevuto la fede e come la fede debba essere dimostrata con il proprio modo di vivere. E se utopistico è illudersi di poter cambiare il mondo, realistico e fattibile da parte di ciascuno cercare di non rovinare il Pianeta Terra, di non contribuire col il proprio disfattismo e pigrizia nel peggiorarlo, ma cercare di migliorarlo con uno stile di vita rivolto al pieno rispetto dell'Alto, della "Costituzione " del prossimo (ama il prossimo tuo come te stesso…) lasciando ogni essere libero di manifestarsi, essere ed esistere.

Leggi anche: Associazione Eumeswil

 


 L'ASSOCIAZIONE #EUMESWIL​ è un’associazione culturale non-profit, sorta a Firenze e Vienna con lo scopo di studiare e diffondere l’opera, il pensiero e lo stile esistenziale di #ErnstJünger​.

L’Associazione si fonda su tre pilastri:

CULTURA - Intesa come coltivazione di sé.

TRADIZIONE - Come l'eredità spirituale dei nostri antenati.

RETTITUDINE - Come modo di essere e non di apparire.

Visita il Sito: Associazione Eumeswil