La Via Solare di Louis–Ferdinand Céline - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
17
Ven, Set

La Via Solare di Louis–Ferdinand Céline

Ritratto di Louis-Ferdinand Céline

Il senso della vita
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Siamo contenti di potervi far leggere un articolo di Marina Alberghini (biografa di Celine) su La Via solare di Louis – Ferdinand - Céline.
Questo è l’abstract al termine si troverà il link per la lettura del testo completo.

Ritratto di Louis-Ferdinand Céline
Ritratto di Louis-Ferdinand Céline

 

Protagonista nella grande Letteratura del Novecento come uno scrittore estremamente realistico fino alla brutalità, e dalla vita avventurosa fatta di sfide continue e affrontata con estrema concretezza, pochi sanno invece che Louis – Ferdinand - Céline fu anche vicino ai misteriosi messaggi che ci giungono dall’Altrove. Confesserà infatti che per lui, che possedeva un’immensa riserva di poesia e immaginazione, il quotidiano sarà sempre solo un duro dovere di denuncia: "Io sono celtico, prima di tutto – scrisse - Sognatore Bardico - è veramente là il mio dono - io l’ho piegato al realismo per odio verso la crudeltà degli uomini - per il gusto della lotta - ma in realtà la mia musica è la leggenda."

E in effetti Céline fu profetico e visionario come i Druidi ed ebbe molte esperienze di precognizione.

Il suo rifugio contro gli orrori del mondo contingente che la sua penna denunciava spietatamente, sarà quella che chiamava la féerie, il mondo di Entità e di Archetipi mitici, che per lui furono la Danza, la Musica, la Leggenda e il Mito, i Castelli, l’Arte, i Gatti, i Fantasmi. Là dove regnano l’extrasensoriale e il paranormale, il mondo di quelle vibrazioni che lo scrittore chiamava le onde, dalle quali confessava gli arrivasse il suo dire, e al quale hanno accesso solo pochi privilegiati, come gli artisti, i sensitivi, i mistici. Come celtico, si sentì sempre figlio di quel Paese favoloso, nelle cui foreste occhieggiano creature come gli elfi, i folletti e le fate. Non a caso infatti Céline amò particolarmente Hieronymus Bosch, il Mago della Visione.

Un Céline visionario e inedito, dunque, e che non è meno interessante e intrigante dell’altro Céline, l’uomo che sfidò e denunciò il Potere con una penna simile a una spada, fino a restarne stritolato.
L’Autrice della prima e più aggiornata biografia italiana di Céline, ci fa oggi partecipi della doppia personalità del grande scrittore, in un percorso di autentiche scoperte impreviste e toccanti.

Leggi l'articolo: La Via Solare di Louis–Ferdinand Céline. Di Marina Alberghini

 

Leggi anche: Associazione Eumeswil

 


 L'ASSOCIAZIONE #EUMESWIL​ è un’associazione culturale non-profit, sorta a Firenze e Vienna con lo scopo di studiare e diffondere l’opera, il pensiero e lo stile esistenziale di #ErnstJünger​.

L’Associazione si fonda su tre pilastri:

CULTURA - Intesa come coltivazione di sé.

TRADIZIONE - Come l'eredità spirituale dei nostri antenati.

RETTITUDINE - Come modo di essere e non di apparire.

Visita il Sito: Associazione Eumeswil