RDIF: Grazie all'utilizzo del vaccino Sputnik V la Repubblica di San Marino diventa il primo paese in Europa a superare il Covid e ad avere un livello di contagi pari a zero - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
20
Dom, Giu

RDIF: Grazie all'utilizzo del vaccino Sputnik V la Repubblica di San Marino diventa il primo paese in Europa a superare il Covid e ad avere un livello di contagi pari a zero

Immediapress
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Durante il picco di inizio aprile a San Marino registravano circa 250 nuovi casi a settimana, mentre dal 4 maggio nel paese non c'è stato più nessun altro contagio da coronavirus. Quindi l'indice dei contagi giornalieri è diminuito di 250 volte 

Grazie al vaccino russo, San Marino è stato tra i primi stati

europei ad abolire le restrizioni legate alla pandemia 

Il livello medio di contagi è più di 40 volte più basso rispetto a quello dell'UE. 

Inoltre le vaccinazioni ai cittadini di San Marino hanno permesso di abbassare fino a zero il tasso di letalità del Covid-19 

Il reparto Covid dell'ospedale di San Marino è stato chiuso 

L'RDIF è pronto a fornire altre dosi del vaccino a San Marino per lo sviluppo del turismo vaccinale, basato sugli ottimi risultati raggiunti nel paese dove il livello di contagi è diminuito radicalmente 

MOSCA, 10 maggio 2021 /PRNewswire/ -- Il Fondo Russo per gli Investimenti Diretti (RDIF, Russian Direct Investment Fund, il Fondo sovrano della Federazione Russa) annuncia risultati positivi delle vaccinazioni anti Covid-19 con il vaccino russo Sputnik V a San Marino, che hanno dimostrato la discesa dei contagi fino a quota zero. La Repubblica di San Marino ha iniziato l'abolizione delle misure restrittive legate alla pandemia per ripristinare l'economia e tornare alla vita normale.  

Grazie allo Sputnik V a San Marino si sta svolgendo la campagna vaccinale più efficace dell'Europa: l'indice giornaliero dei contagi nel paese nell'ultima settimana dal 3 al 9 maggio ricalcolato per 1 milione di cittadini è stato 40 volte più basso rispetto alla media europea. I risultati della campagna vaccinale a San Marino si sono rivelati positivi già dopo soli due mesi dal suo inizio: la media giornaliera dei nuovi contagi è diminuita di 250 volte rispetto al picco di inizio aprile, dal 4 maggio nel paese non c'è stato più nessun altro contagio da coronavirus. 

 

 

La prima dose del vaccino è già stata somministrata al 74% della popolazione di San Marino dai 16 anni in su. E il 90% di tutte le vaccinazioni sono state realizzate con l'utilizzo dello Sputnik V.  Inoltre la campagna vaccinale a San Marino ha permesso di abbassare fino a zero il tasso di letalità del Covid-19. Il reparto Covid dell'ospedale di San Marino non veniva più utilizzato e di conseguenza è stato chiuso.  

Il successo raggiunto a San Marino conferma l'efficacia del vaccino Sputnik V anche contro la variante britannica di recente diffusa in Europa, compresa la vicina Italia.  

L'RDIF è pronto a fornire altre dosi del vaccino a San Marino per lo sviluppo del turismo vaccinale, basata sugli ottimi risultati raggiunti nel paese dove il livello di contagi è stato abbassato fino a raggiungere la quota zero.  

I dati degli studi post-vaccinali condotti in diversi paesi, compresi l'Argentina, il Messico e l'Ungheria, hanno dimostrato che lo Sputnik V è il vaccino anti-Covid più sicuro ed efficace. Lo Sputnik V è riconosciuto in 64 paesi con la popolazione totale di più di 3,2 miliardi di abitanti. Per il numero di riconoscimenti a livello di enti statali lo Sputnik V è al momento il secondo al mondo. 

L'utilizzo del vaccino Sputnik V è approvato in Russia, Bielorussia, Argentina, Bolivia, Serbia, Algeria, Palestina, Venezuela, Paraguay, Turkmenistan, Ungheria, Emirati Arabi Uniti, Iran, Repubblica di Guinea, Tunisia, Armenia, Messico, Nicaragua, Repubblica Serba (entità Bosnia ed Erzegovina), Libano, Myanmar, Pakistan, Mongolia, Bahrain, Montenegro, Saint Vincent e Grenadine, Kazakistan, Uzbekistan, Gabon, San Marino, Ghana, Siria, Kirghizistan, Guyana, Egitto, Honduras, Guatemala, Moldova, Slovacchia, Angola, Gibuti, Repubblica di Congo, Sri Lanka, Laos, Iraq, Macedonia del Nord, Kenya, Marocco, Giordania, Namibia, Azerbaigian, Filippine, Camerun, Seychelles, Mauritius, Vietnam, Antigua e Barbuda, Mali, Panama, India, Nepal, Bangladesh, Turchia e Albania.  

Kirill Dmitriev, il direttore generale del Fondo Russo per gli Investimenti Diretti (RDIF):  

"I dati sui contagi giornalieri dimostrano che la campagna vaccinale con lo Sputnik V svolta con successo a San Marino ha permesso di abbassare il livello fino a quota zero e di conseguenza essere uno dei primi paesi europei ad iniziare l'abolizione delle misure restrittive legate alla pandemia. La repubblica è tornata alla vita normale e comincia a ripristinare l'economia. Basandosi su questa esperienza positiva l'RDIF è pronto a fornire altre dosi del vaccino Sputnik V a San Marino per l'organizzazione del turismo vaccinale.  

Il successo raggiunto dalla Repubblica di San Marino nella tutela dei propri cittadini nella situazione di pandemia, è stato possibile grazie alla visione non condizionata dalle questioni politiche e alla scelta del vaccino russo Sputnik V già approvato in 64 paesi del mondo".  

Ecco i vantaggi principali del vaccino Sputnik V: 

Il Fondo russo per gli investimenti diretti (RDIF, Russian Direct Investment Fund) è stato fondato nel 2011 per realizzare investimentiazionari, principalmente in Russia, insieme ad autorevoli investitori finanziari e strategici internazionali. Il fondo funge da catalizzatore per gli investimenti diretti nell'economia russa. Attualmente, RDIF ha implementato con successo oltre 80 progetti congiuntamente a partner stranieri per un totale di oltre 2 trilioni di rubli e copre il 95% delle regioni della Federazione Russa. Le società nel portafoglio di RDIF impiegano più di 800 mila persone e generano ricavi pari a oltre il 6% del PIL russo. RDIF ha stabilito partnership strategiche congiunte con i principali co-investitori internazionali di oltre 18 Paesi per un totale di oltre 40 miliardi di dollari. Per maggiori informazioni visitate il sito web: rdif.ru  

Photo - https://mma.prnewswire.com/media/1506718/RDIF_Infographic.jpg  Logo - https://mma.prnewswire.com/media/1140939/Russian_Direct_Investment_Fund_Logo.jpg