Porsche Consulting: creare una catena del valore locale come chiave per la competitività nel mercato cinese - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
27
Mar, Lug

Porsche Consulting: creare una catena del valore locale come chiave per la competitività nel mercato cinese

Immediapress
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 

Agroalimentare, lusso e macchinari industriali i settori chiave per il “Made in Italy”  

Milano, 21 luglio 2021. Nel primo quadrimestre del 2021, l’export italiano verso la Cina è cresciuto del 55%, per un valore pari a 5,05 miliardi. Cresce il mercato cinese attraverso una politica economica

che incentiva due fattori: il consumo interno, che può estendersi ampiamente dalle grandi città costiere verso la Cina continentale, e le infrastrutture.  

Delle diverse opportunità del mercato cinese per le aziende italiane si è discusso in occasione della presentazione del XII Rapporto annuale “Cina 2021” promosso dal Centro Studi per l’impresa della Fondazione Italia Cina (CeSIF) che collabora con Porsche Consulting per aiutare le aziende italiane a cogliere le grandi opportunità del mercato cinese anche attraverso la creazione di eventi e occasioni di networking tra imprese. 

“La Cina deve tornare a essere un obiettivo concreto per le nostre aziende – dichiara Mario Boselli, Presidente della Fondazione Italia Cina –. Viaggiare e lavorare in quel Paese è di nuovo faticoso ma le opportunità ci sono e bisogna essere preparati per coglierle quando la ripresa, anticipata proprio dalla Cina, sarà una realtà per tutto il resto del mondo. Non si può prescindere dal dinamico e gigantesco mercato cinese e le imprese italiane non devono farsi sfuggire l’occasione, ricordandosi che la Fondazione è al loro fianco come alleato per affrontare al meglio questa difficile ma affascinante sfida”.  

 

Secondo Porsche Consulting sono tre i settori sui quali deve puntare il Made in Italy: l'agroalimentare, cresciuto del 80% nel primo quadrimestre 2021 rispetto al primo trimestre pre-pandemia del 2019, il tessile - strettamente legato al lusso- e il settore dei macchinari ed impianti per l’industria, cresciuti entrambi del 27,5% rispetto allo stesso periodo del 2019  

«Dal nostro osservatorio emerge che per le imprese è fondamentale creare una catena di valore locale per essere competitivi sul territorio» – afferma Josef Nierling, amministratore delegato Porsche Consulting in Italia «Dimostrarsi agili, sapersi adattare alla realtà cinese in tutte le proprie attività, e avere lo stesso approccio al mercato che hanno le aziende cinesi sarà la chiave per la competitività» 

Proprio per questo, recentemente, Porsche Consulting ha inaugurato la sede di Pechino, con l’obiettivo di espandersi e diventare punto di riferimento per la consulenza manageriale nel mercato cinese. 

Jiawei Zhao, amministratore delegato Porsche Consulting in Cina ha spiegato: «L’apertura della nuova sede di Pechino segna un altro traguardo storico. Negli ultimi otto anni abbiamo registrato una crescita significativa, trainata sia dal contesto di sviluppo locale particolarmente favorevole, sia dall’infaticabile lavoro del nostro team di professionisti. Guardando al futuro – conclude Zhao - abbiamo in programma di espandere la nostra presenza a sud, con l’obiettivo ultimo di diventare un punto di riferimento per il settore della consulenza manageriale in Cina entro il 2025». 

I player locali continueranno a perfezionare la qualità dei prodotti e delle tecnologie, imponendosi sempre di più sul mercato. Nell’arco dei prossimi 5-10 anni, il gap sul piano tecnologico è destinato a ridursi, come sta già avvenendo nel settore automotive. 

Rispetto al passato si moltiplicano i punti di contatto con i clienti e le aziende devono imparare a gestirli in tutta la loro varietà e complessità, online e offline. Digitalizzazione e sostenibilità sono due dimensioni essenziali oggi per creare valore e qualificare i propri prodotti. 

Porsche Consulting GmbH è una società tedesca leader nella consulenza operativa e strategica, consociata del produttore di auto sportive Dr. Ing. H.C. F. Porsche AG di Stoccarda. Seguendo il principio di "visione strategica. implementazione intelligente", i suoi consulenti supportano i leader del settore in temi di strategia, innovazione, miglioramento delle prestazioni e sostenibilità. La rete globale di 12 uffici di Porsche Consulting serve clienti nei settori della mobilità, dei beni industriali, dei beni di consumo e dei servizi finanziari. 

 

Contatti stampa: 

Porsche Consulting  

Elisabetta Giazzi 

Marketing & Comunicazione 

Telefono: +39 02 69599142 

Cellulare: +39 340 5238414 

E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.