Come diventare istruttori di pilates: dalla teoria alla pratica
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
20
Gio, Gen

Come diventare istruttori di pilates: dalla teoria alla pratica

Immediapress
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Roma 19/08/2021 - Chi ambisce a trovare un impiego nel mondo del fitness in molti casi può essere interessato a diventare un istruttore di pilates, una disciplina che assimila in sé molte metodologie differenti. Da diverso tempo, ormai, nei centri sportivi e nelle palestre il pilates fa registrare un notevole successo, il che

dimostra come gli sbocchi e le opportunità di carriera in questo ambito non manchino di certo. È molto importante, ad ogni modo, aver preso parte a un corso per personal trainer, così da diventare istruttori di pilates ancora più qualificati e con una formazione ad hoc. 

La formazione per un aspirante trainer  

Nella maggior parte dei casi quando si fa riferimento alla formazione per un istruttore pilates ci si basa sulla pratica definita pilates matwork: si tratta di esercizi eseguiti con attrezzi di piccole dimensioni sul tappeto, grazie a cui si può effettuare un allenamento su misura che non comporta sforzi esagerati e al tempo stesso garantisce il benessere desiderato. Ogni corso per istruttori di pilates è definito in modo da garantire una specifica preparazione per la gestione degli allievi in conformità con i principi che caratterizzano tale disciplina. In altri termini, un corso per personal trainer può rappresentare una buona base di riferimento, ma poi il metodo pilates avrà bisogno di essere approfondito: solo così sarà possibile cogliere a pieno la migliore integrazione fra il fattore emotivo e quello fisico, che è un aspetto molto importante per il pilates. 

Dalla teoria alla pratica  

Per quel che riguarda lo studio teorico, le lezioni introduttive servono a far conoscere meglio tale metodo, che è stato concepito nei primi decenni del secolo scorso da Joseph Pilates e che poi con il trascorrere del tempo si è evoluto, anche per effetto delle varie conoscenze in materia di biomeccanica che nel frattempo si sono accumulate. Non sono cambiate, in ogni caso, le basi della tecnica, così come la filosofia di allenamento è rimasta sempre la stessa. Lo studio del metodo deve avvenire in parallelo a quello dei principi di fisiologia e di anatomia dell’apparato locomotore. Chi desidera iniziare a insegnare pilates, poi, non può non conoscere tutti i dettagli della metodologia di allenamento. 

I muscoli coinvolti  

Il pilates si dedica soprattutto ai muscoli posturali, oltre che all’anatomia delle miofasce. Stiamo parlando, infatti, di una disciplina il cui obiettivo è, in modo particolare, quello di porre rimedio ai più comuni vizi posturali in modo che le posizioni sbagliate assunte dal corpo possano essere corrette. Una sezione del corso per insegnanti di pilates, poi, si concentra sui cosiddetti cues immaginativi e tattili. Per chi non lo sapesse, i cues consistono in comandi che devono essere forniti dagli istruttori, i quali devono dimostrare in prima persona in che modo gli esercizi vanno svolti. Il cuing propriamente detto è la verbalizzazione, e costituisce un momento decisivo dal punto di vista della pratica del trainer. 

A che cosa servono gli esercizi di pilates  

Gli esercizi che vengono compiuti sul tappetino in molti casi hanno lo scopo di favorire una crescita della forza muscolare, così che i distretti muscolari risultino più performanti e più tonici, con riferimento nello specifico a quelli addominali. In caso di necessità si lavora per lo snellimento, e in tutti i casi per la tonificazione. Ecco, dunque, che un istruttore di pilates non deve badare unicamente alla correttezza della postura, ma deve individuare un metodo grazie a cui i suoi allievi possano diventare più consapevoli della possibilità di migliorare il proprio corpo, per esempio dal punto di vista della flessibilità delle articolazioni e dei gesti, oltre che per la coordinazione. 

Un corso per personal trainer  

Come si è detto, prima di cimentarsi nel corso per istruttore di pilates è auspicabile avere la base fornita da un corso per personal trainer, anche per acquisire una certa dimestichezza con il mondo della nutrizione sportiva, che è molto importante per gli allenatori. Chi svolge questo lavoro, infatti, deve essere consapevole delle dinamiche che sono correlate al metabolismo basale e al dispendio di energia. Un corso per gli istruttori di fitness insegna a capire quali sono le diete più adatte a seconda dei casi: per esempio per tonificare i muscoli, che è il traguardo ambito da coloro che si dedicano al pilates. 

Che cosa si impara  

Un corso da trainer propedeutico a quello da istruttore di pilates assicura una formazione completa anche per ciò che concerne i movimenti del corpo compiuti nello svolgimento dell’attività fisica, la fisiologia del sistema respiratorio, la fisiologia della contrazione muscolare e la fisiologia del sistema cardiovascolare. Studiare le soglie di lavoro è uno dei compiti a cui ci si deve dedicare, insieme con il calcolo della migliore frequenza cardiaca. In questo modo è possibile pianificare l’attività cardiovascolare a seconda del livello di intensità, della frequenza e della durata dello sforzo muscolare. 

Scopri di più sui corsi per diventare istruttori di pilates di Fitnessway  

Fitnessway mette a disposizione la possibilità di frequentare un corso da istruttore di pilates che presuppone il conseguimento di un diploma nazionale che viene rilasciato dall’Ente Riconoscimento CONI e Ministero dell’Interno, con la relativa registrazione presso l’Albo Nazionale dei Tecnici dell’Ente. I corsi di Fitnessway possono essere seguiti in 10 città, e ogni anno sono più di 2.500 i professionisti che si diplomano. Stiamo parlando, non a caso, di una delle prime scuole di formazione del nostro Paese, oltre che di una delle più richieste accademie di formazione nel mondo del fitness. 

Contatti  

FITNESSWAY SSD ARL  

Viale Giorgio Ribotta 21, C/O EuroSky Tower 

Per informazioni generiche: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Per informazioni sulla consulenza: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Per informazioni su fatture e pagamenti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Info-line: 06.40411688 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.