Festival Nazionale dell’Economia Civile: necessario un coordinamento dei Festival a stimolo dell’economia del Paese - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
25
Lun, Ott

Festival Nazionale dell’Economia Civile: necessario un coordinamento dei Festival a stimolo dell’economia del Paese

Immediapress
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Firenze, 26 settembre 2021 – Nella giornata conclusiva della terza edizione del Festiva nazionale dell’Economia Civile si parla anche di alleanze tra Festival. 

Al Panel moderato da Leonardo Becchetti Direttore del Festival Nazionale dell’Economia Civile e Cofondatore di NeXt Nuova Economia per Tutti, si confrontano

su “buone pratiche” che diventano segno di speranza e stimolo per il Paese Tito Boeri Economista e Direttore Scientifico del Festival dell’Economia di Trento, Paolo Venturi Direttore Aiccon e delle Giornate di Bertinoro per l’Economia Civile, Anna Lisa Mandolino Vicesegretaria generale di Cittadinanzattiva e referente Festival della partecipazione, Ermete Realacci Presidente Fondatore Symbola e del Comitato Green Week e Emiliano Fossi Sindaco di Campi Bisenzio e membro del Comitato Organizzatore del Festival dell’Economia Civile di Campi Bisenzio. 

“Nel Paese continua ad esserci una forte domanda di informazione di qualità sui temi economici - ha affermato Boeri - un’informazione approfondita su temi che interessano milioni di famiglie e i loro problemi quotidiani.” 

“Ritengo che confrontarci sia uno degli elementi più importanti di questa esperienza – ha aggiunto Emiliano Fossi commentando il Festival - la nostra sfida è trasferire esempi di economia civile, fare rete, riportando al centro le relazioni tra le persone, costruendo comunità inclusive e aperte. Noi abbiamo provato a costruire un modello diverso. A questo serve questo Festival di Firenze, che ha il pregio di dare risalto a questo approccio, dare grande visibilità e fare il più possibile rete”. 

#FNEC21  

#FNEC  

#economiacivile 

Ufficio stampa Festival Nazionale dell’Economia Civile Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.