Festival Nazionale dell’Economia Civile, gli studenti hanno presentato le loro proposte per il futuro con il Next Simil Generation (2) - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
25
Lun, Ott

Festival Nazionale dell’Economia Civile, gli studenti hanno presentato le loro proposte per il futuro con il Next Simil Generation (2)

Immediapress
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

FIRENZE, 26 settembre 2021 – Nella tre giorni fiorentina del Festival Nazionale dell’Economia Civile si è parlato molto di giovani, nuove generazioni e istruzione. Nella giornata conclusiva è stata data voce proprio ai diretti interessati con il panel intitolato “Next “Civil” Generation”, dove i

giovani delle scuole superiori coinvolte dal Festival in questo anno scolastico hanno presentato desideri, aspirazioni e impegni per un futuro migliore e un presente più civile. 

Ad intervenire sono stati gli studenti del Liceo Statale de Cosmi di Palermo e dell’Istituto tecnico commerciale Rosa Luxemburg di Bologna. 

«Vorremmo darvi la nostra interpretazione del PNRR – hanno dichiarato i ragazzi – dandovi la nostra idea per intervenire, in maniera seria, sul territorio con un progetto che sia da sprone per noi giovani. Vogliamo farci sentire per un mondo accessibile a tutti, con una buona connessione tra le scuole per favorire la transazione ecologica e tecnologica». 

Gli studenti hanno poi chiesto «materiale sostenibile, per educarci anche in maniera autonoma. Al contempo rivendichiamo l’importanza di una mobilità sostenibile, collegata al rispetto delle culture altrui: le differenze vanno valorizzate. Vi chiediamo di non parlare dei giovani per imporre delle mode, ma di parlare con i giovani per crearle». 

In chiusura del loro intervento, gli studenti hanno ribadito i punti programmatici del progetto: 

· Consegna del Next Simil Generation al Presidente Sergio Mattarella 

· Incontro con il Ministro dell’istruzione Bianchi per sottoporre una revisione del BYOD (il programma MIUR 2018 per la didattica digitale integrata) e mettere in rete tutte le scuole italiane in una piattaforma digitale di scambio e crescita 

· Costruire delle pillole video che colpiscano la nostra generazione per diventare insieme influencer dell’economia civile e sostenibile e sottoporti al Ministro Bianchi 

· Diffondere, attraverso la piattaforma tecnologica delle Scuole in Rete, le pillole video e moltiplicare “l’effetto wow” della nostra influenze 

#FNEC21  

#FNEC  

#economiacivile 

Ufficio stampa Festival Nazionale dell’Economia Civile Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.