Lavoro - il Centro Tirreno - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
18
Sab, Set

Lavoro

Le ultime notizie dal mondo del lavoro: occupazione, opportunità di lavoro, pmi, made in Italy, start up, innovazione e agroalimentare, professioni e previdenza, formazione e altro

 

"I dati Istat ci dicono che 300 mila lavoratori hanno perso il posto nel 2020, con un’altissima percentuale di donne: ora si scopre che tanti di loro stanno cercando di trovare una nuova occupazione anche nella scuola, presentando domanda di inserimento nella terza fascia delle graduatorie d’istituto del personale amministrativo, tecnico e a vario titolo facente parte degli Ata". E' quanto riporta una nota dell'Anief. 

 

Licenziamenti collettivi per 1363 dipendenti di Air Italy. A comunicarlo è stata ieri la compagnia aerea in liquidazione che, scrive, "si trova nella necessità di procedere a una riduzione collettiva di personale riguardante tutti i dipendenti a tempo indeterminato della Società, 1383 di cui 6 dirigenti, facenti capo alle sedi, uffici e basi, siti presso gli aeroporti di Olbia, Malpensa, Linate, Roma Fiumicino, Firenze e Napoli, al termine del periodo di integrazione salariale straordinaria" e questo "a causa della intervenuta definitiva cessazione di ogni e qualsivoglia attività svolta dalla società, della quale è già stata da tempo deliberata la messa in liquidazione". 

 

In caso di 'licenziamenti economici' è ''obbligatoria la reintegra se il fatto è manifestamente insussistente''. Lo afferma la Corte Costituzionale nella sentenza con la quale ha dichiarato ''incostituzionale l’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori, nel testo modificato dalla 'riforma Fornero', con riferimento all’articolo 3 della Costituzione''.  

 

"Nella speranza di avere dei ristori decenti abbiamo avuto l'ennesima delusione perché il decreto appena varato ci identifica come l'ultima delle categorie; parliamo infatti di cifre che partono dai 1.000 ai 2.000 euro che non bastano neanche a pagare le bollette e ci ritroviamo completamente chiusi per un altro mese".

 

Gli investimenti spingono i risultati della OP Armonia, azienda leader in Italia nel settore dell'ortofrutta di qualità. L'azienda, che aggrega 80 produttori agricoli del Sud e Centro Italia ha approvato il bilancio d'esercizio 2020, registrando un fatturato pari a 24 milioni di euro, in aumento del 20% sull'anno precedente.

 

Carlo Urbinati, presidente di Assoluce di FederlegnoArredo, Federazione di Confindustria, e Massimiliano Guzzini, past president Assil- Associazione nazionale produttori illuminazione, federata Anie Confindustria, sono stati eletti nel nuovo Executive Board di LightingEurope, Associazione che rappresenta in Europa 1.000 aziende, una forza lavoro totale di oltre 100.000 addetti e un fatturato annuo che supera i 20 miliardi di euro.  

 

Più della metà delle aziende, il 54% per l’esattezza, si dice certa di utilizzare lo smart working non soltanto durante questa lunga fase di emergenza sanitaria, ma anche dopo, in misura permanente. Non solo: l’aumentata capacità di innovazione delle aziende, grazie alla formazione, ha potuto sostenere in smart working e contemporaneamente il 56% dei suoi lavoratori. E, ancora, il lavoro agile fa bene anche all’ambiente: i minori spostamenti possono contribuire a ridurre le emissioni di anidride carbonica di circa 300 chili a persona l’anno, consentendo a ciascuno un risparmio di oltre mille euro. Sono i dati di maggior rilievo di una ricerca di Fondirigenti, il più importante Fondo interprofessionale per la formazione dei manager, promosso da Confindustria e Federmanager.  

 

"Guardiamo con fiducia alla prossima stagione estiva confidando nel successo della campagna vaccinale, grazie anche al cosiddetto 'vaccino naturale' costituito dalle temperature più calde". Lo dice, in un'intervista all'Adnkronos/Labitalia, Antonio Capacchione, presidente del Sib, Sindacato italiano balneari aderente a Fipe/Confcommercio. 

 

"Se c’è un bilancio che possiamo fare di questo periodo complicato, dal nostro osservatorio sulle industrie manifatturiere, è che è necessario più che mai cambiare, ma farlo come singole aziende (pensiamo alle grandi aziende italiane o alle multinazionali che hanno da tempo innescato dei processi di innovazione) non basta. Affinché il settore possa 'resistere' e crescere in modo armonico, è necessario un cambiamento trasversale che impatti simultaneamente su tutti i livelli della filiera". Così Daniele Predari, presidente di Glass Group, parla con Adnkronos/Labitalia del primo gruppo italiano completamente indipendente che riunisce attorno al proprio marchio primarie aziende vetrarie con esperienza pluridecennale nella trasformazione di vetrate isolanti di alta qualità.  

 

Continuano ad aumentare le truffe assicurative online in Italia. Ma qual è la dinamica? E come ci si può difendere? "Queste truffe assicurative - commenta con l'Adnkronos/Labitalia Emanuele Anzaghi, vicepresidente di Segugio.it - stanno provocando molti danni ai consumatori e ai soggetti che operano lecitamente online, con il rischio peraltro di aumentare il numero di veicoli che circolano non assicurati sulle nostre strade, già consistente e a rischio aumento per gli effetti economici della pandemia".  

 

Nestlé Italia riconoscerà un premio di 2.500 euro lordi a 3mila suoi collaboratori che lavorano nelle sedi e nelle fabbriche del Gruppo. Si tratta del bonus più alto degli ultimi anni che l’azienda, in accordo con le organizzazioni sindacali, ha voluto corrispondere nella sua totalità nonostante l’andamento negativo del mercato, fortemente segnato dalle difficoltà della pandemia. Il premio è un ulteriore riconoscimento concreto a chiusura del 2020, anno in cui è stata garantita a tutti la piena retribuzione, anche quando alcune attività sono state sospese a causa della pandemia. 

 

La Regione Siciliana sottoscrive il Protocollo d’intesa con i vertici regionali di Sistema Impresa e Confsal dicendo sì al progetto 'Prospettiva Lavoro' elaborato dalle parti sociali per garantire aziende e lavoratori contro gli effetti negativi della pandemia. La firma dell’accordo è avvenuta a Palermo, nella sede del dipartimento delle attività produttive. Erano presenti l’assessore regionale alle Attività produttive, Girolamo Turano, il presidente della confederazione nazionale Sistema Impresa, Berlino Tazza, il presidente della federazione regionale Sistema Impresa Sicilia, Giovanna Ciralli, il delegato di Confsal Sicilia, Vincenzo Catalano, il delegato di Fesica Sicilia, Bartolomeo Walter Alagna, e il presidente di Ebiten Sicilia, Vito Campo.