Sortino (Epar): 'Promuovere diffusione del modello Lode Cifa-Confsal' - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
27
Mar, Lug

Sortino (Epar): 'Promuovere diffusione del modello Lode Cifa-Confsal'

Lavoro
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"Ora abbiamo il modello Lode-Laboratorio per l'occupabilità durevole ed evoluta il cui corretto funzionamento del sistema di certificazione contrattuale e la gestione della piattaforma sono affidati all'ente bilaterale Epar, e ora

dobbiamo lavorare alla diffusione del modello". A dirlo Manlio Sortino, presidente dell’ente bilaterale Epar, in occasione del convegno 'Il lavoro cambia: le competenze entrano nei ccnl Cifa-Confsal' che si è svolto oggi ad Assisi. 

"Si è passati - ha spiegato - dal principio della contrapposizione al criterio della condivisione dei progetti tra datore di lavoro e lavoratore. Una condivisione che porta poi alla realizzazione di istituti che vengono poi portati all'interno della contrattazione collettiva. Alla base del sistema della bilateralità Cofa-Confsal c'è il principio della persona al centro, ci prendiamo cura del lavoratore dal primo momento in cui andiamo ad analizzare le sue competenze di base, capire come 'farne la manutenzione' e poi certificare quella che è la formazione". 

"Abbiamo creato un modello - ha ricordato Sortino - che guarda alla velocità del cambiamento e che vuole avere alla base un elemento di certezza per classificare le competenze e orientare il lavoratore verso quella che è la sua fase di crescita".