Arriva 'Steinbock Alcohol Free Sparkling', bollicina senza alcool
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
20
Gio, Gen

Arriva 'Steinbock Alcohol Free Sparkling', bollicina senza alcool

Lavoro
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Si chiama 'Steinbock Alcohol Free Sparkling' ed è una bollicina innovativa ottenuta da vino dealcolizzato. Non si tratta certo del primo spumante senza alcol sul mercato. In questo caso, è un vino dealcolizzato, frutto di

un’attenta selezione della materia prima, che nasce da un’apposita tecnica per mantenere intatti i delicati aromi della materia prima. A fare la differenza, inoltre, è che a lanciarlo sia un produttore del calibro di Martin Foradori Hofstätter, alla guida della La tenuta altoatesina J. Hofstätter.  

Un produttore che conosce bene il Riesling - varietà alla base di questa novità - e le potenzialità di quest’uva che sa esprimersi anche in versione 'Alcohol Free'. 'Steinbock Alcohol Free Sparkling' nasce da un’attenta selezione in vigna e poi in cantina. Un’innovativa tecnica preserva i delicati aromi del vino, togliendo l’alcool contenuto. All’interno di un’apparecchiatura viene ridotta la pressione atmosferica (a circa 15 mbar) e con ciò abbassato anche il punto di ebollizione dell’alcol da circa 78° C a circa 25-30° C. Alla fine del processo, si ottiene una bevanda con un contenuto alcolico inferiore a 0,25 Vol. 

"Un tipo di prodotto che ancora fa fatica in Italia ma che apre nuove prospettive di consumo: per questa prima annata - spiega Foradori - abbiamo prodotto 20mila bottiglie e non ho dubbi che le venderemo tutte entro dicembre. La nostra azienda vende oltre l’80% dei suoi vini in Italia: i nostri clienti di alto posizionamento hanno risposto subito con interesse, proprio per dare un prodotto di qualità a chi lo richiede. Non parlo solo degli astemi: va bene per brindare se devi guidare, abbassa l’alcol anche dello spritz e nei cocktail in generale. Ha poche calorie, quindi funziona per gli sportivi. È una buona bollicina fruttata e fresca. Lo stesso accade per le piattaforme online: abbiamo fatto una prova con un sito di vendite e in due ore abbiamo venduto 120 bottiglie. Stanno arrivando gli ordini dei ristoranti: su 120 bottiglie normali, ne acquistano in media 12 di 'Steinbock Alcohol Free Sparkling'. Il prezzo consigliato al pubblico è di 10,90 euro. La nostra idea è di raddoppiare la produzione già dal 2022, allargando il mercato al resto d’Europa, a partire dalla Germania, agli Stati Uniti, dove esiste già una consolidata tradizione di consumo, e naturalmente ai Paesi Arabi e all’Asia". 

A determinare la qualità del prodotto, secondo Foradori Hofstätter, è proprio l’uva da cui nasce e la tecnologia adottata: "Rispetto al passato oggi si sono fatti passi da gigante. I sentori e le caratteristiche del frutto rimangono praticamente inalterate. Merito del processo che viene utilizzato ma anche dell’eleganza e della finezza della materia prima. Così come è accaduto per la birra, anche il mondo del vino deve guardare ai prodotti analcolici con standard di alto livello e, come si sa, a me piace essere all’avanguardia". 

L’obiettivo è creare un'elegante alternativa per tutti coloro che non bevono o non possono bere alcolici ma non vogliono rinunciare al piacere di un brindisi o all’abbinamento ideale dall’aperitivo al dolce. "Che un produttore 'vecchia scuola' e 'testardo' come me - spiega il produttore di Tramin-Termeno - si metta a produrre una gamma di questo tipo è significativo. Chi mi conosce sa che non sono uno che insegue le mode ma non mi manca lo sguardo per guardare al mondo in cui viviamo e al futuro: oggi un insieme di persone che non possono o non vogliono bere alcolici sono alla ricerca di prodotti di alta qualità che permettano loro di poter condividere il piacere dei sentori che emergono dal calice e di non sentirsi esclusi durante un evento, un brindisi, un momento conviviale. Dare a queste persone un prodotto all’altezza è il motivo per cui mi sono imposto questa nuova sfida".  

Un progetto accolto con favore dagli addetti ai lavori e dal mondo della mixology che vede in questa bollicina senza grado alcolico anche l’ingrediente ideale per cocktail senza o con un contenuto inferiore di alcol. L’etichetta debutterà sul mercato in queste settimane con il marchio 'Steinbock Selection Dr. Fischer' creato da Martin Foradori Hofstätter nel 2017 e già presente in Italia con una selezione di Riesling.  

 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.