Federpol, Luciano Tommaso Ponzi rieletto all’unanimità presidente nazionale - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
28
Gio, Ott

Federpol, Luciano Tommaso Ponzi rieletto all’unanimità presidente nazionale

Lavoro
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Si è svolta sabato 18 settembre l’assemblea elettiva Federpol, Federazione italiana degli istituti privati per le investigazioni le informazioni e la sicurezza. Unico candidato alla presidenza Luciano Tommaso Ponzi, che nel triennio

precedente ha portato la categoria degli investigatori privati al raggiungimento di tanti traguardi di riconoscimento professionale. Un riconoscimento oggettivo da parte di tutti i soci-elettori per il duro lavoro svolto e per il prosieguo di quanto iniziato per l’ottenimento dei risultati attesi, che hanno portato alla rielezione all’unanimità del presidente Ponzi.  

Infatti, la Federpol negli ultimi anni è stata la protagonista indiscussa della formazione professionale nel panorama nazionale, attuando una serie di corsi innovativi e altamente professionalizzanti. Altresì, ha avviato il corso di laurea in Scienze giuridiche per la criminologia, l’investigazione e la sicurezza ed un corso di perfezionamento per il Criminologo professionista in partnership con l’Universitas Mercatorum.  

L’assemblea elettiva si è tenuta a seguito del congresso nazionale Federpol, dove lo stesso presidente Ponzi ha sostenuto che bisogna continuare ad "alzare l’asticella" per consentire alla categoria degli investigatori privati di ricevere l'attenzione che meritano e proseguendo nel suo intervento ha affermato che le sfide che riguardano i professionisti dell’investigazione sono ancora numerose e facendo solo fronte comune si potranno ottenere i risultati agognati. L'assemblea dei soci ha visto approvato il bilancio e il codice etico/deontologico della Federpol, così come previsto dallo statuto. E nel pomeriggio si è tenuta l’assemblea elettiva nel corso della quale, oltre al presidente nazionale, sono stati eletti il presidente e il collegio dei probiviri, nonché il collegio dei sindaci. Espressi gli auguri di buon lavoro al presidente nazionale Federpol Luciano Tommaso Ponzi.