Assobagno, nel I semestre 2021 vendite arredobagno +47,2% - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
23
Sab, Ott

Assobagno, nel I semestre 2021 vendite arredobagno +47,2%

Lavoro
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Se nel 2020 il Sistema Arredobagno registra una contrazione del 9,0%, nel solo periodo gennaio-giugno 2021 rispetto al primo semestre del 2020 l'aumento delle vendite del Sistema Arredobagno è stato del 47,2%, con un andamento

particolarmente positivo sul mercato italiano (+62,4%). E' quanto emerge dai dati diffusi ieri nel corso dell'Assemblea dei soci di Assobagno. Considerando dati disponibili per il raffronto con il primo semestre 2019, emerge una crescita anche del 14,9% delle vendite totali e del 12,8% per l’Italia. Tuttavia, sottolinea Assobagno, "nonostante gli incrementi delle vendite, gli imprenditori sono allarmati per la difficoltà nel reperimento delle materie prime e per i continui aumenti di prezzo, motivo per il quale la loro marginalità sarà ridotta".  

Nei primi sei mesi del 2021 le esportazioni del Sistema Arredobagno registrano un significativo incremento (+33,9%) rispetto all’analogo periodo del 2020; la Germania è il primo sbocco commerciale dell’export italiano di Arredobagno seguito da Francia, Regno Unito, Svizzera e Stati Uniti. Anche il confronto con il periodo gennaio-giugno 2019, registrando in questo caso una crescita (+6,4%), conferma il dinamismo del comparto. 

La contrazione del 9,0% è contenuta da una minor penalizzazione sui mercati esteri (-6,6%) rispetto a quello interno (-11,3%). In diminuzione, seppur meno marcata, anche le importazioni (-7,4%), che determinano una perdita complessiva del consumo interno apparente pari al 10,4%. Il Sistema Arredobagno nel 2020 comprende 984 aziende (-1,9% rispetto al 2019) e impiega 22.388 addetti (-2,1%). Il 94% del fatturato del settore è realizzato da Società di capitali, che rappresentano oltre il 40% delle imprese e quasi 80% di addetti. Dal 2020 il Sistema Arredobagno include anche il comparto delle Ceramiche sanitarie.