Fonarcom, a lavoro per il digital learning di qualità
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
02
Sab, Lug

Fonarcom, a lavoro per il digital learning di qualità

Lavoro
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Fonarcom, il secondo fondo interprofessionale italiano (170.000 aziende aderenti e 1.200.000 lavoratori iscritti), sceglie la platea del Corporate digital learning summit per comunicare la propria strategia a favore della diffusione del digital

learning di qualità tra le imprese italiane. L’evento, tenutosi a Milano, presso Palazzo Mezzanotte, sede della Borsa italiana, vede per la prima volta nella sua storia la presenza di un fondo interprofessionale. 

Fonarcom, già da tempo impegnato nel miglioramento degli strumenti di finanziamento, oltre che sulla digitalizzazione e sulla semplificazione dei processi per la formazione continua dei dipendenti e dei dirigenti, ha annunciato tre passi decisivi per accelerare il percorso delle aziende italiane verso il digital learning di qualità. 

“Siamo partiti - ha dichiarato il presidente del fondo Andrea Cafà - dalla consapevolezza che il percorso avviato da parte di molti coraggiosi imprenditori veniva rallentato da una serie di problemi. Certo, si fa formazione a distanza da anni ma il modello fad che conosciamo è vecchio e per nulla incentivante. Così abbiamo deciso di dare una sterzata verso un digital learning di qualità. Per fare questo, il primo passo è stato ampliare le voci della rendicontazione da parte delle imprese includendo tutte le spese di progettazione, produzione e post-produzione di piani formativi presentati in questa modalità”. 

“C’è poi - ha ricordato - un altro incentivo, ed è il secondo passo. Da fine anno tutte le aziende titolari del nostro conto formazione aziendale potranno generare, con pochi clic dal cruscotto di gestione dei piani formativi, la propria piattaforma personalizzata. Potranno così inserire, a loro scelta, i contenuti utili ai fabbisogni formativi della propria azienda creando le basi per una futura Academy". 

"Il terzo passo - ha aggiunto Cafà - riguarda la costituzione di un tavolo di confronto tra enti di formazione e aziende fruitrici di formazione a distanza".  

"L’obiettivo - ha spiegato - è creare una community in cui condividere le vicende, affrontare difficoltà e generare spunti per il miglioramento dell’esperienza di apprendimento digitale. Le sollecitazioni raccolte saranno per Fonarcom stimolo a dare sempre il meglio per la crescita delle aziende italiane". 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.