Fiere, in tutta Europa slittano date 2022 manifestazioni design e arredamento
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
22
Dom, Mag

Fiere, in tutta Europa slittano date 2022 manifestazioni design e arredamento

Lavoro
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

In tutta Europa, le principali fiere del settore arredo spostano le date a causa del diffondersi della variante Omicron. Il Salone del Mobile di Milano ha annunciato proprio ieri lo slittamento a giugno e tutte le maggiori fiere del settore

dell'arredo all’estero cambiano le loro date: Maison Objet e Paris Déco Off a Parigi si svolgeranno dal 24 al 28 marzo; mentre Stockholm Furniture & Light Fair, il principale luogo d'incontro al mondo per scoprire tutte le novità del design scandinavo, si terrà dal 6 al 9 settembre 2022.  

“Siamo una fiera internazionale con espositori e visitatori che vengono da tutto il mondo, compresi i nostri vicini paesi scandinavi. Abbiamo un grande interesse e metteremo un grande impegno per l'edizione 2022 della fiera, ma dobbiamo andare avanti e spostarla a causa dell'attuale situazione mondiale”, ha affermato Hanna Nova Beatrice, Project Area Manager per Stockholm Furniture & Light Fair e Stockholm Design Week. La decisione di spostare temporaneamente la Stockholm Furniture & Light Fair si basa su quando le altre fiere di design si svolgeranno a livello internazionale durante l'anno, nonché sull'accesso ai locali del quartiere fieristico Stockholmsmässan.  

“Spostando la Stockholm Furniture & Light Fair in avanti a settembre, speriamo di dare a più persone l'opportunità di partecipare, comprese quelle con sede in paesi che ora hanno un blocco. Dopo una pausa di due anni, è importante accogliere quanti più espositori e visitatori possibile nel 2022”, afferma Sanna Gebeyehu, Product and Concept Owner, Stockholm Furniture & Light Fair e Stockholm Design Week.  

Anche Klimahouse, inizialmente programmata per questo gennaio, viene rinviata per le problematiche legate all'emergenza sanitaria da Covid-19 e si terrà a Bolzano dal 18 al 21 maggio 2022. Light+Building, la principale fiera mondiale per la tecnologia dell'illuminazione e delle costruzioni, si svolgerà dal 2 al 6 ottobre 2022. “Abbiamo preso molto sul serio le preoccupazioni dei nostri partner e, naturalmente, abbiamo anche valutato le opportunità e i rischi imprenditoriali. Avevamo già preannunciato a dicembre che tutte le opzioni per una nuova data erano in fase di revisione. Fortunatamente, siamo riusciti a trovare una data autunnale interessante e ciò è possibile attraverso una riprogrammazione interna per Light+Building. Ciò significa che permane la prospettiva di un forte lancio internazionale del settore a Francoforte nel 2022”, ha commentato Wolfgang Marzin, presidente e Ceo di Messe Frankfurt.  

Lo scorso dicembre, infatti, l'elevata incidenza in Germania seguita dall'apparizione internazionale della variante Omicron e le relative restrizioni di viaggio avevano già creato incertezza nel settore delle tecnologie di illuminazione e dell'edilizia.  

E infine anche il Salone del Mobile Milano 2022 slitta al 7-12 giugno di quest'anno. Il Cda di Federlegno Arredo Eventi ha confermato lo spostamento della rassegna, a causa del diffondersi della variante Omicron. “La decisione di posticipare l’evento consentirà a espositori, visitatori, giornalisti e all’intera community internazionale dell’arredamento e del design di sfruttare al meglio e in piena sicurezza le potenzialità di una rassegna che quest’anno si presenterà ricca di novità e che, oltre a festeggiare un compleanno importante, punterà sul tema della sostenibilità, facendosi palcoscenico dei progressi fatti in quest’ambito da creativi, designer e aziende", ha dichiarato Maria Porro, presidente del Salone del Mobile.Milano.  

"La data di giugno favorirà, inoltre, una forte presenza di espositori e operatori stranieri, da sempre punto di forza del Salone, e garantirà alle aziende partecipanti i tempi giusti per progettare al meglio la propria presenza in fiera che, come sappiamo, richiede mesi di preparazione, dall’ideazione all’allestimento finale. La voglia di Salone è sempre più forte, per questo stiamo lavorando a un evento che offrirà a tutti la possibilità di vivere un’esperienza unica, concreta ed emozionante. Tutti abbiamo tanta voglia di Salone”, ha aggiunto. 

Il Salone del Mobile festeggia, infatti, quest'anno il suo 60mo anniversario e si conferma polo di riferimento per tutti gli operatori del settore e, per preparare al meglio la prossima edizione, l'industry dell'arredo ha assolutamente bisogno di tempo per organizzare al meglio le novità che presenterà al mercato. Le nuove date offrono a tutti i partecipanti tempo sufficiente per la pianificazione. E' importante, inoltre, che il Salone del Mobile Milano 2022 presenti un'edizione speciale, che dia nuovamente una spinta all'intero settore, mettendo al centro la qualità, la sostenibilità, la capacità di fare sistema, soprattutto vista l’incertezza del contesto odierno, determinata sia dall'andamento della pandemia con la variante Omicron, sia data dalla difficoltà di reperire le materie prime e dall'incremento del loro prezzo.  

Inoltre, va ricordato il peso e la centralità della Fiera di Milano. Le ricadute economiche per gli espositori, in termini di vendite realizzate attraverso la partecipazione alle fiere, sono significative. In un anno normale (2019), le oltre 50 Fiere realizzate da Fiera Milano generavano, per le sole aziende espositrici italiane, ricavi per 46,5 miliardi di euro. Si tratta di valori particolarmente rilevanti per alcuni tra i settori più strategici del made in Italy: parliamo di 6,3 miliardi di euro relativi ai soli comparti Casa, Arredo e Design.  

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.