Imprese: Manageritalia, parti sociali siedano al tavolo a fare contratti per crescita del Paese
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
19
Ven, Ago

Imprese: Manageritalia, parti sociali siedano al tavolo a fare contratti per crescita del Paese

Lavoro
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

(Adnkronos) - "Non è accettabile che il nostro sia un Paese con un mercato del lavoro low cost. I contratti collettivi devono essere firmati al più presto e devono portare rapidamente a un aumento delle retribuzioni. Certo, il

tutto senza innescare una spirale inflazionistica ma supportando la domanda interna". Questa una delle parti del discorso con cui il presidente Mario Mantovani ha aperto oggi a Milano l’assemblea nazionale di Manageritalia davanti a oltre 250 manager provenienti da tutta Italia. 

“Non è accettabile - ha continuato Mantovani - per le parti sociali non sedersi al tavolo delle trattative, in un momento come questo la priorità devono essere le retribuzioni. Non si può vivere in città come Milano con stipendi di poco superiori ai mille euro. Bisogna trovare la via per restituire potere d’acquisto alle fasce che sono più penalizzate. Non ci si può lamentare, altrimenti, se i consumi ristagnano”. 

Secondo il presidente dei manager del terziario nei settori in cui la produttività viaggia ai ritmi europei e per quelle professioni che portano valore aggiunto, anche le retribuzioni devono aumentare di conseguenza.  

Il Pnrr, più volte citato da Mantovani è certamente una grande opportunità e oggi sta entrando in una fase chiave. Le risorse sono state destinate agli Enti locali che devono avere la capacità di spendere bene, ma per far questo hanno bisogno di competenze. “Nel mondo del management - ha spiegato Mantovani - siamo delusi, perché c’è stato poco ingaggio. Anche il portale Inpa, che è stato messo a disposizione degli enti locali, è rivolto ad altre categorie di professionisti, non ai manager”. 

Concludendo il suo intervento di apertura dell’assemblea, Mantovani ha detto: “Non possiamo permetterci di sprecare i talenti che abbiamo, invece di lamentarci che i giovani fuggono all’estero. Queste risorse vanno allevate e messe al servizio del Paese, e questo può avvenire solo con retribuzioni e prospettive di carriera adeguate e competitive rispetto allo scenario internazionale. E questo impegno andrebbe a favore di tutte le fasce sociali, permettendo alla nostra economia un salto di qualità”. 

Domani l’assemblea continuerà con una tavola rotonda proprio sul tema della produttività in cui verranno analizzati i dati dell’Osservatorio del terziario Manageritalia e che vedrà, tra gli altri, la partecipazione di Marco Leonardi, consigliere economico della Presidenza del Consiglio con delega al Pnrr. 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.