Carcinoma polmonare iniziale, in Ue terapia mirata adiuvante che migliora sopravvivenza
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
15
Sab, Giu

Carcinoma polmonare iniziale, in Ue terapia mirata adiuvante che migliora sopravvivenza

Video News
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 

(Adnkronos) - E’ stato approvato da parte della Commissione europea l’ampliamento dell’indicazione di alectinib, un inibitore del gene Alk, come prima e unica terapia a bersaglio molecolare in adiuvante, cioè dopo l’intervento chirurgico, nel tumore al polmone non a piccole cellule (Nsclc) Alk-positivo in stadio iniziale. A portare a questa approvazione in Europa, lo studio Alina, pubblicato lo scorso aprile sulla prestigiosa rivista New England Journal of Medicine che dimostra come la terapia orale, assunta per due anni a domicilio, riduce del 76% il rischio di recidiva.  

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.