Tumore al polmone, con i test NGS una nuova arma diagnostica per combatterlo - il Centro Tirreno
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Tumore al polmone, con i test NGS una nuova arma diagnostica per combatterlo

Video News
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 

Con 41mila casi registrati e e 34mila decessi all’anno, in Italia il tumore al polmone è al terzo posto per diffusione. Oggi gli innovativi test NGS (Next Generation Sequencing) consentono una valutazione simultanea di decine di alterazioni genetiche sui carcinomi polmonari non a piccole cellule (NSCLC).  In un evento on line promosso da The European House Ambrosetti con il contributo non condizionante di Amgen, è emerso che In Italia un adenocarcinoma su due non viene “fotografato” geneticamente come invece sarebbe possibile e che è dunque necessaria l’adozione, da parte della sanità pubblica, dei test NGS, i quali possono rappresentare anche un risparmio per il servizio sanitario nazionale.     

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002