Herpes Zoster: l'esperto, "Il vaccino ricombinante adiuvato anche in oncoematologia"
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Herpes Zoster: l'esperto, "Il vaccino ricombinante adiuvato anche in oncoematologia"

Video News
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 

(Adnkronos) - I pazienti con tumori del sangue hanno un rischio più elevato di riattivazione del virus varicella Zoster, la cui conseguenza più temuta è la nevralgite posterpetica, altamente debilitante. Da alcuni mesi è disponibile in Italia un nuovo vaccino ricombinante adiuvato efficace e che può essere impiegato anche in questa popolazione particolarmente fragile. Tempi e modalità di impiego di questo nuovo vaccino per evitare la comparsa del cosiddetto fuoco di Sant’Antonio sono stati al centro dell’evento formativo “Innovazione nella prevenzione dell’Hepes Zoster in ematologia e trapianto di cellule staminali - indicazioni pratiche sul nuovo vaccino ricombinante adiuvato”, realizzato con il contributo non condizionato di Gsk.  

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002