Usa, dopo polemiche Biden porta a 62.500 tetto rifugiati - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
15
Sab, Mag

Usa, dopo polemiche Biden porta a 62.500 tetto rifugiati

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

L'amministrazione Biden aumenta il tetto per i rifugiati portandolo per quest'anno a 62.500, dopo le critiche ricevute per aver mantenuto in vigore il limite inferiore dell'era Trump. Il presidente, in una dichiarazione, ha affermato che il nuovo limite "cancella il numero storicamente basso fissato dalla precedente amministrazione",

aggiungendo che il tetto massimo di Trump "non rifletteva i valori dell'America come nazione che accoglie e sostiene i rifugiati".  

In un discorso trasmesso su Twitter, Biden ha parlato anche del coronavirus. Negli Usa ci sarà un ritorno alla normalità "entro la fine dell'estate" ha previsto il presidente americano. "Penso che entro la fine dell'estate, saremo in una posizione molto diversa rispetto a quella in cui siamo ora" ha detto Biden quando gli è stato chiesto di prevedere una tempistica per un ritorno alla normalità e citando il lavoro della sua amministrazione per aumentare la produzione di vaccini anche a favore di altri Paesi. Ma solo "una volta che ci prenderemo cura di tutti gli americani", ha precisato Biden. 

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002