Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
15
Sab, Dic

Abbiamo 169 visitatori e nessun utente online

Annunci AdSense
home-1-ads-ct-tda-002
Annunci AdSense
article-top-ads-ct-art-001

Mattarella: 'La Carta chiede l'equilibrio di bilancio'. Salvini: "Una manovra per gli italiani, lo capiscano al Colle"

Mattarella: 'La Carta chiede l'equilibrio di bilancio'. Salvini: "Una manovra per gli italiani, lo capiscano al Colle"

Politica
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Il presidente: "Conti solidi indispensabili per il futuro. Ora scelte importanti, la Costituzione detta le regole"

Mattarella: 'La Carta chiede l'equilibrio di bilancio'. Salvini:
Mattarella: 'La Carta chiede l'equilibrio di bilancio'. Salvini: "Una manovra per gli italiani, lo capiscano al Colle"


La Costituzione "rappresenta la base e la garanzia della nostra libertà, della nostra democrazia. Detta le regole della nostra convivenza e indica i criteri per i comportamenti e le decisioni importanti, come quelle da assumere in questi giorni", afferma il Presidente Sergio Mattarella in occasione dell'incontro con i partecipanti all'iniziativa "Viaggio in bicicletta intorno ai 70 anni della Costituzione Italiana".  

"La Costituzione italiana - la nostra Costituzione - all'articolo 97 dispone che occorre assicurare l'equilibrio di bilancio e la sostenibilità del debito pubblico. Questo per tutelare i risparmi dei nostri concittadini, le risorse per le famiglie e per le imprese, per difendere le pensioni, per rendere possibili interventi sociali concreti ed efficaci", aggiunge Mattarella.

"Avere conti pubblici solidi e in ordine è una condizione indispensabile di sicurezza sociale, soprattutto per i giovani e per il loro futuro", spiega il Presidente della Repubblica.

Salvini: 'La Carta non impedisce un cambio di rotta. Mattarella stia tranquillo. Dell'Europa me ne frego' - "Stiamo smettendo di governare il Paese da servi come ha fatto per anni la sinistra. La manovra economica stavolta la facciamo da Roma e per gli italiani", ha detto Salvini dal palco della festa della Lega a Latina. Dopo aver promesso che cambierà la legge Fornero, il vicepremier ha aggiunto "questo lo devono capire a Bruxelles, a Berlino e anche in qualche colle di Roma...". Il riferimento a Sergio Mattarella è stato accolto da fischi e 'buu' dalla folla.

Salvini ha poi detto di essere "d'accordo sull'elezione diretta del presidente della Repubblica e con l'elezione dei magistrati. Bisogna lavorarci".

"Se a Bruxelles mi dicono che non lo posso fare me ne frego e lo faccio lo stesso", aveva detto in giornata il ministro. "La Costituzione impedisce forse di cambiare la legge Fornero, di ridurre le tasse alle Partite Iva e alle imprese, di aumentare le pensioni di invalidità, di assumere migliaia di poliziotti, carabinieri e pompieri, di aiutare i giovani a trovare un lavoro? Non mi pare", commenta Salvini.

"Stia tranquillo il Presidente, dopo anni di manovre economiche imposte dall'Europa che hanno fatto esplodere il debito pubblico (giunto ai suoi massimi storici) finalmente si cambia rotta e si scommette sul futuro e sulla crescita. Con equilibrio, con orgoglio e con coraggio. Prima gli Italiani, si passa dalle parole ai fatti!", dice ancora Salvini.

Di Maio, Mattarella non deve preoccuparsi - "Mattarella non deve preoccuparsi. Questa 'manovra del popolo' ha proprio la finalità di creare le condizioni per poi poter ridurre questo debito". Così Luigi Di Maio risponde al monito del Capo dello Stato sull'equilibrio dei conti. "Oltre 2300 miliardi di euro di debito pubblico creato proprio dagli stessi che ora hanno pure la faccia di parlare. Sono anni che si fanno manovre contro i cittadini a favore delle banche in deficit. Per una volta che il deficit lo si fa per dare ai più deboli, sono tutti pronti a criticare".

M5S, ok conti in ordine ma senza austerità - "Conti in ordine sì, ma senza austerità e tagli lineari che hanno già dimostrato - non solo in Italia - di essere una ricetta fallimentare. Sarà la prima manovra espansiva dopo anni di grandi sofferenze per il nostro Paese. #ManovraDelPopolo". Lo scrive su twitter Francesco D'Uva, capogruppo M5S alla Camera. (ANSA)

Red
Author: RedWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Annunci AdSense
article-botton-ads-ct-art-002
Annunci AdSense
sidebar-ads-ct-tda-003
il Centro Tirreno - Quotidiano online
Meteo

Seguci anche su Facebook

il Centro Tirreno - Quotidiano online
News e approfondimenti
Ti potrebbero interessare anche:
home-2-ads-ct-cca-001