Gabrielli sulla moto d'acqua: 'Capire se leso diritto cronaca'
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
25
Ven, Set
Visita il sito "il Centro Tirreno.com"
News - Arte e Cultura Eventi
Visita il sito "Nutrizione"
Nutrizione - Salute & Benessere
Visita il sito "La finestra sullo Spirito"
Approfondimenti di Cultura
Visita il sito "Partner"
Partner - il Centro Tirreno

Gabrielli sulla moto d'acqua: 'Capire se leso diritto cronaca'

Gabrielli sulla moto d'acqua: 'Capire se leso diritto cronaca'

Politica
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Per il capo della Polizia, preoccupa se c'è limite al diritto di cronaca. Il ministro dell'Interno: 'Non vedo rischi'

 Gabrielli sulla moto d'acqua: 'Capire se leso diritto cronaca'
Gabrielli sulla moto d'acqua: 'Capire se leso diritto cronaca'

 

"In questa vicenda c'è solo una cosa che mi interessa e che sto approfondendo: se c'è stata una limitazione al diritto di informazione e cronaca". Così il capo della Polizia, Franco Gabrielli, ha commentato, rispondendo a una domanda, la vicenda del vicepremier Matteo Salvini, che con il figlio ha fatto un giro su una moto d'acqua della Polizia a Milano Marittima.

"La vicenda dell'acqua-scooter onestamente mi sembra un po' amplificata, vi potrei portare decine di immagini di nostri mezzi che vengono utilizzati anche da ragazzini. Quindi questo mi interessa il giusto, mi preoccupa di più, e ho chiesto un approfondimento, quando c'è una limitazione al diritto di cronaca che ritengo debba essere posto al centro". Ai giornalisti che gli hanno chiesto se i poliziotti facevano parte della scorta del vicepremier, Gabrielli ha risposto che "lo stiamo approfondendo, sia sotto il profilo penale che disciplinare faremo tutte le valutazioni - ha concluso -. Perché se ci sono state delle minacce e degli atteggiamenti fuori dall'azione ordinaria ci sono anche profili penali".

"Non vedo rischi per la libertà di stampa in Italia onestamente. Se ci sono delle indagini, aspettiamole. Che lascino fuori i bambini e se la prendano con me". Così il ministro dell'Interno e vicepremier, Matteo Salvini, è tornato a parlare dell'episodio della moto d'acqua della Polizia dove è salito con il figlio maggiore per un giro. Questa mattina il capo della Polizia, Franco Gabrielli, alla stazione di Rogoredo a Milano, ha parlato di approfondimenti per verificare se è stato limitato il diritto di cronaca. "Sono preoccupato - ha aggiunto Salvini a margine dell'inaugurazione dell'hub ferroviario di Rogoredo - se si usano i bambini per fare polemica politica perché faccio il giornalista anch'io e prima di tirare in ballo un minore ci penserei tre volte. Tanti altri bambini salgono sulle moto della polizia, sui mezzi dei vigili del fuoco, sui mezzi dei carabinieri. Aprite un dossier in Procura". (ANSA)

Red
Author: RedWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002
il Cntro Tirreno.it - Salute & Benessere

Seguici anche su Facebook