Mattarella: "Serve governo presto". Mandato esplorativo a Fico - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
24
Sab, Lug

Mattarella: "Serve governo presto". Mandato esplorativo a Fico

Mattarella: "Serve governo presto". Mandato esplorativo a Fico

Politica
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha affidato al presidente della Camera, Roberto Fico, il compito di verificare la possibilità di una maggioranza a partire dai Gruppi che sostenevano il governo precedente, chiedendogli di riferire entro la giornata di martedì. Le consultazioni inizieranno nel pomeriggio di domani.

Mattarella:
Mattarella: "Serve governo presto". Mandato esplorativo a Fico

 

Il calendario dei colloqui sarà reso noto in mattinata.  

"E’ doveroso dar vita presto ad un governo con un adeguato sostegno parlamentare", ha detto Mattarella, nelle comunicazioni dopo le consultazioni. Il Capo dello Stato ha fatto riferimento alla "possibile conferma maggioranza attuale".  

"Dai colloqui svolti al Quirinale con le forze parlamentari è emersa la prospettiva di una maggioranza politica composta a partire dai gruppi che sostenevano il governo precedente. Questa disponibilità a me manifestata nelle consultazioni va doverosamente verificata nella sua concreta praticabilità. A questo scopo adotterò con immediatezza una iniziativa", ha detto Mattarella. "E’ doveroso far vita presto ad un governo con un adeguato sostegno parlamentare", ha aggiunto. 

"L’Italia, come tutti i Paesi di ogni parte del mondo -ha affermato Mattarella- sta affrontando nuove, pericolose offensive della pandemia, da sconfiggere con una diffusa, decisiva campagna di vaccinazioni. A questa emergenza si aggiungono una pesante crisi sociale, con tanti nostri concittadini in gravi difficoltà e pesanti conseguenze sulla nostra economia". 

"Queste ulteriori emergenze -ha proseguito il Capo dello Stato- possono essere fronteggiate soltanto attraverso l’utilizzo, rapido ed efficace, delle grandi risorse, predisposte dall’Unione europea".