"Mattarella chiama Super Mario", la reazione della stampa estera - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
24
Sab, Lug

"Mattarella chiama Super Mario", la reazione della stampa estera

"Mattarella chiama Super Mario", la reazione della stampa estera

Politica
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

'Super Mario' per un governo di unità nazionale in Italia.

"Mattarella chiama Super Mario", la reazione della stampa estera

 

Dopo il fallimento delle trattative per il Conte ter, la stampa straniera dà conto della convocazione "shock" di Mario Draghi al Quirinale da parte di Sergio Mattarella, che gli chiederà di "avviare colloqui per formare un governo di unità nazionale, mentre il Paese combatte contro la pandemia di Covis19", scrive il Financial Times. Che definisce l'ex presidente della Bce "una delle personalità italiane più rispettate" e ricorda "la sua decisione azione durante la crisi del debito dell'eurozona". 

Mattarella, scrive la Reuters, "ha convocato l'ex presidente della Bce" domani mattina al Quirinale e "quasi certamente gli chiederà di guidare un governo di unità nazionale per aiutare l'Italia ad affrontare l'emergenza coronavirus e a gestire la crisi economica". 

"L'attesa nomina di Draghi sarà accolta con favore dai mercati - fa eco Bloomberg - e mettere fine agli intrighi politici che hanno lasciato il Paese senza un governo e ostacolato il processo decisionale". A 'Super Mario', ricorda l'agenzia americana, sottolineando che l'euro è immediatamente salito sul dollaro subito dopo l'annuncio, "è attribuito il merito di aver sostenuto l'euro al culmine della crisi del debito sovrano nel 2012 con le parole 'Whatever it takes'. 

Con "un tono estremamente drammatico, Mattarella ha annunciato che ci sono solo due strade: elezioni immediate o un esecutivo istituzionale appoggiato da tutte le forze politiche", scrive "El Pais", secondo cui il capo dello Stato ha scelto la seconda opzione, affidandola "alla figura che gode di più sostegno e prestigio in Italia, l'ex presidente della Bce Mario Draghi, una delle poche figure che riscuote un consenso unanime tra i partiti politici, anche a destra, dove in altre occasioni hanno detto di essere disposti ad appoggiare un governo guidato dall'ex banchiere". 

"L'ex capo della Bce Draghi incaricato di formare il governo", titola il quotidiano tedesco Frankfurter Allgemaine Zeitung, mentre l'agenzia Dpa scrive che Mattarella "vuole parlare con Draghi per la formazione di un nuovo governo", dopo il fallimento delle trattative per "rilanciare la coalizione che sosteneva Giuseppe Conte". 

"Crisi politica in Italia: Mario Draghi chiamato in soccorso", titola il quotidiano francese "Le Monde", che ricorda come all'ex governatore della Bce sia attribuito il merito di "aver salvato la zona euro nel 2012 nel pieno della crisi del debito". Draghi "è un uomo noto per la sua discrezione, per la sua serietà e la sua determinazione", riconosce Le Monde. 

"Draghi salva l'Italia", titola il tabloid tedesco Bild, che all'ex capo della Bce non ha mai risparmiato critiche negli anni scorsi.