Governo Draghi, Sgarbi: "Fotocopia precedente e novità oscene" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
25
Lun, Ott

Governo Draghi, Sgarbi: "Fotocopia precedente e novità oscene"

Governo Draghi, Sgarbi: "Fotocopia precedente e novità oscene"

Politica
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

“Una fotocopia del precedente”. Vittorio Sgarbi boccia il neo Governo Draghi. “Una terribile delusione. Un Governo malato - attacca - Avevo riposto la massima fiducia in Draghi, ma le sue virtù non possono compensare la vera e propria metastasi di una malattia ben più grave del Covid: incapacità e incompetenza”. 

“La conferma di Di Maio, Speranza e Franceschini, rende questo Governo una malinconica fotocopia del Governo Conte, cercando solo di accontentare, in modo spudorato, tutte le componenti politiche”, sottolinea. “Novità oscene: come, per esempio, l’ammiccamento a Forza Italia con la Carfagna, il cui principale pregio è l’elaborazione della legge sulla prostituzione minorile che ha portato al processo Ruby (patetica vergogna)”, aggiunge.  

“Draghi ha perso una occasione storica. Ha compiaciuto gli appetiti dei partiti e ha deluso gli italiani che confidavano in lui. Dopo lo scandaloso voto dei grillini opportunisti e poltronisti, ha avuto ragione ad andarsene Di Battista. Per quanto mi riguarda non potrò mai votare il Governo Draghi-Di Maio: un Governo senza speranza nonostante Speranza", conclude Sgarbi.