Governo Draghi, Grillo ai suoi: "Bene Cingolani a Transizione ecologica" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
24
Sab, Lug

Governo Draghi, Grillo ai suoi: "Bene Cingolani a Transizione ecologica"

Governo Draghi, Grillo ai suoi: "Bene Cingolani a Transizione ecologica"

Politica
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

A quanto apprende l'Adnkronos, Beppe Grillo ha chiamato i big del M5S, salutando come un successo il ministero della Transizione ecologica varato dal governo Draghi. Il nome di Roberto Cingolani, ha ricordato il garante del Movimento, era stato fatto proprio da lui al premier incaricato Mario Draghi. Dunque, per Grillo, "un successo". 

Eppure tanti sono i malumori interni al M5S, anche riguardo al ministero chiesto dal fondatore del Movimento, condizione sine qua non per assicurare il sostegno dei 5 Stelle al governo guidato dall'ex numero 1 della Bce. La senatrice Barbara Lezzi, ma non è la sola all'interno dei gruppi parlamentari, ha puntato il dito contro il mancato accorpamento del Mise e dell'Ambiente, lamentando che il ministero più 'pesante' è andato alla Lega con Giancarlo Giorgetti. 

Ma la cosa, raccontano fonti interne, non avrebbero oscurato l'entusiasmo del garante del Movimento. L'Energia -il ragionamento- viene tolta dal Mise e passa all'Ambiente. Inoltre Cingolani sarà a capo della cabina di coordinamento per la transizione di Palazzo Chigi. E' questo viene ritenuto sufficiente, da Grillo, per imprimere un'accelerazione decisiva alle politiche green.