Discorso Draghi, M5S: chi vota no a governo - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
01
Dom, Ago

Discorso Draghi, M5S: chi vota no a governo

Discorso Draghi, M5S: chi vota no a governo

Politica
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Voto di fiducia, stasera in Senato, per il governo Draghi. Ma dopo il discorso del premier, nel M5S iniziano ad arrivare i primi 'no'. In tutto sarebbero una quindicina i senatori pentastellati (tra astenuti e contrari) orientati a non votare la fiducia.  

"Draghi? Sì mi ha convinto... a votare No", dice all'Adnkronos la senatrice M5S Bianca Laura Granato. "Voterò No alla fiducia", spiega sempre all'Adnkronos la senatrice M5S Luisa Angrisani dopo il discorso del premier. E ancora: "Voterò No, lo confermo", dice la senatrice M5S Rosa Silvana Abate. "Se ho deciso come voterò? Non ancora, ma non a favore", replica il senatore M5S Matteo Mantero.  

Anche Mattia Crucioli annuncia il suo 'no' a Mario Draghi, ma anche l'addio al Movimento 5 stelle. "Ovviamente non posso più essere nel M5S, la scelta di campo è radicale", dice il senatore alle telecamere all'esterno del Senato. Quanto a un gruppo di opposizione del M5S, Crucioli replica: "Me lo auguro e lavorerò per questo" perché "per fare opposizione occorrerà essere organizzati. Se ci saranno i numeri sarà sicuramente molto più utile stare dentro un gruppo".  

Crucioli non nasconde interesse per le posizioni di Alessandro Di Battista: "Ogni tanto lo sento, lui ha detto chiaramente che vuole parlare soltanto per sé stesso", è chiaro che "se dovesse nascere qualcosa di contrasto a questa impostazione, a questa visione della società che sta montando, e lui volesse tornare in campo, sarebbe il benvenuto”.