Centri commerciali, ira Salvini: "Cancellata riapertura weekend con blitz" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
21
Gio, Ott

Centri commerciali, ira Salvini: "Cancellata riapertura weekend con blitz"

Politica
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 

Centri commerciali di nuovo chiusi nel weekend. Secondo quando denunciato da Federdistribuzione, è stata infatti cancellata la riapertura prevista dal 15 maggio nel decreto riaperture pubblicato in Gazzetta Ufficiale con nuove regole da lunedì 26 aprile. La mossa non piace al leader della Lega, Matteo Salvini, che parla di cancellazione con "un vero e proprio blitz" e di "ennesimo schiaffo al buonsenso".  

"Cancellata con un vero e proprio blitz la riapertura dei centri commerciali nei weekend a partire dal 15 maggio: ennesimo schiaffo al buonsenso, al lavoro, alla libertà, agli accordi. Il Decreto era immodificabile per pranzare al chiuso e per togliere il coprifuoco alle 22, ma è stato ritoccato per ammassare più studenti sui mezzi pubblici e per punire il commercio. Così non va", dichiara Salvini. 

La segnalazione era arrivata da Alberto Frausin, presidente Federdistribuzione: "Prendiamo atto che la riapertura dei centri commerciali durante il fine settimana è stata cancellata, senza alcuna spiegazione, dal dl riaperture pubblicato in gazzetta ufficiale la scorsa notte - dice Frausin -. Non possiamo accettare che le aziende del commercio, che hanno sempre risposto con responsabilità durante tutte le fasi dell’emergenza pandemica, non abbiano una prospettiva certa sulla data di riapertura dei punti vendita, a differenza di tutti gli altri settori. Occorre superare questa situazione, si possono mettere in campo tutte le misure necessarie, senza rassegnarsi a tenere chiuso".