M5S, Conte: "Simbolo è e rimane del Movimento 5 Stelle" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
20
Dom, Giu

M5S, Conte: "Simbolo è e rimane del Movimento 5 Stelle"

Politica
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"Il simbolo è e rimane del Movimento 5 Stelle. Sicché le liste che rappresentano il Movimento 5 Stelle possono continuare a utilizzare il simbolo per tutte le loro attività". Così l’ex premier Giuseppe Conte che ha partecipato a un incontro virtuale con rappresentanti del Movimento di tutti i livelli territoriali, per affrontare percorso verso le elezioni amministrative che si svolgeranno il prossimo autunno a Torino. 

alternate text

 

"Ogni scelta locale - ha detto ancora - dovrà essere fatta insieme perché non è pensabile che una forza politica di respiro nazionale possa poi affidarsi a una gestione esclusivamente atomistica e parcellizzata delle realtà locali, perdendo completamente di vista il senso di un disegno politico unitario e complessivo".  

"Il Movimento 5 Stelle dovrà essere protagonista e il suo ruolo non sarà in alcun modo remissivo rispetto a temi e idee - ha proseguito Conte -. Qualora emergessero chiusure di parte, in particolare da parte del Pd, che negassero questa prospettiva, anche nel contesto di una convergenza sui temi, il Movimento 5 Stelle metterà in campo le migliori risorse possibili, secondo tre possibilità: un'assoluta continuità con l'amministrazione attuale, una personalità di spicco nazionale o, ancora, una figura di eccellenza individuata nella società civile, tra le tante realtà che in questi anni hanno dato il loro contributo".  

"L'impegno politico e amministrativo locale è stato in piena sinergia con il Governo Conte 2, che attraverso provvedimenti concreti ha iniettato risorse su Torino che hanno già avviato un profondo processo di trasformazione, che vedrà il suo pieno compimento nei prossimi anni - ha detto Conte -. E da questa solida base che dobbiamo partire per consolidare e rilanciare quanto fatto sin qui, nel solco di un'azione politico-amministrativa che, a quanto riportano recenti sondaggi, trova consenso tra i cittadini".  

"Alla luce di questi elementi - ha continuato il leader del Movimento 5 Stelle - nell'interesse di questo progetto di rinnovamento del territorio, chiederò un confronto con tutte le anime che hanno dato il loro contributo nell'esperienza del Governo Conte II, e dall'esito di tale confronto dipenderanno anche le scelte sui territori". 

Infine, "il Movimento 5 Stelle è in fase di profondo cambiamento, innanzitutto a livello nazionale. Da questo processo costituente, ora in fase finale, ci aspettiamo che grandi energie ed entusiasmo si sprigionino anche a livello locale".