Domani l'assemblea costituente Movimento Mezzogiorno Federato - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
20
Dom, Giu

Domani l'assemblea costituente Movimento Mezzogiorno Federato

Politica
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Si terrà domani l’Assemblea Costituente del Movimento Mezzogiorno Federato, movimento che ha come suo obiettivo principale federare i poteri, non le istituzioni, delle regioni del Mezzogiorno, secondo i dettami dell’art.117 della Costituzione che attribuisce alle suddette Regioni poteri diretti, per esempio su infrastrutture e turismo.  

alternate text

 

"Il punto di partenza è sicuramente il Recovery Plan, le regioni divise sono deboli e non riescono a portare l’essenza delle loro proposte progettuali ai livelli giusti e quindi vengono marginalizzate. Questi punti -sottolineano i promotori- saranno il fulcro dell’azione del Movimento Mezzogiorno Federato che pone 3 priorità nel suo programma: il polo tecnologico e ambientale di Taranto, per la produzione del cosiddetto acciaio pulito; il Ponte sullo stretto di Messina, che non deve essere solo un’opera di ingegneria ma un sistema nel quale riassumono una forza economica e un rilancio anche morale quasi 10 milioni di persone; e poi c’è la metropoli di Napoli con Bagnoli. Stare assieme per contare di più. Il Movimento dovrà essere portatore di una volontà forte, diffusa e concreta vincolata a programmi e non legata a visioni pregiudiziali".