Salvini: "Conte vuole Draghi a casa, noi garanzia per premier" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
30
Ven, Lug

Salvini: "Conte vuole Draghi a casa, noi garanzia per premier"

Politica
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"Noi siamo la garanzia per Draghi e Cartabia. M5S e Pd creano solo problemi". Lo dice in un'intervista al Corriere della Sera il leader della Lega, Matteo Salvini, che commenta: "Conte farà di tutto per mandare a casa Draghi perché lo accusa di avergli rubato il posto". Ma il Governo durerà "penso fino al 2023 perché anche se Conte vuole mandare a casa Draghi i 5 Stelle non vogliono rimanere senza lavoro e senza stipendio prima del tempo. Noi saremo al fianco di Draghi fino alla fine. Poi si voterà e avremo, spero, un governo a guida Salvini che come primo atto introdurrà la flat tax". 

Salvini: "Conte vuole Draghi a casa, noi garanzia per premier"

 

"Ai 5 Stelle, ma anche a Letta, dico chiaro che non si sta dentro il governo per dire no. Ci si sta per costruire. Se vogliono distinguersi o rompere, si accomodino", prosegue Salvini che guardando al leader di Italia Viva per quanto riguarda il ddl Zan afferma: "Entrambi ascoltiamo il Santo Padre. E siamo d’accordo sul tentativo di evitare un inutile scontro. In fondo si tratta di modificare tre articoli. Non c’è altro". "Da Renzi - conclude - mi dividono tante cose, ma se ci dà una mano sulla giustizia non mi scandalizzo".