Meloni a Lega e Fi: "Su candidato Calabria bisogna rivedersi" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
25
Dom, Lug

Meloni a Lega e Fi: "Su candidato Calabria bisogna rivedersi"

Politica
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

''In Calabria voglio vincere. Qual è il miglior candidato migliore in assoluto? Parliamone...Bisogna rivedersi un attimo e parlarne. Cose scontate non le do più, mettiamola così. Chiedo rispetto per noi, per la nostra storia. Io non ho mai fatto uno sgambetto a nessuno, soprattutto agli alleati...''. Lo ha detto Giorgia

Meloni in diretta Facebook dalla Manduria, lasciando intendere che la partita del candidato governatore di centrodestra in Calabria non è ancora chiusa, anche se è stato ufficializzato l'azzurro Roberto Occhiuto. 

Meloni si è detta poi ''molto dispiaciuta per il caso Rai". "Se il Pd si fosse trovato al nostro posto, pensate a cosa sarebbe successo: girotondi, la Von der Leyen in campo, il finimondo...Ora rivendico la presidenza della Vigilanza Rai -ha ribadito-. Con noi sono state violate tutte le regole, io non ho mai fatto lo sgambetto a nessuno, soprattutto nei confronti degli alleati. Oggi Fdi non ha le giunte, non ha la Vigilanza Rai, abbiamo il Copasir e non perché ce l'hanno dato. Sulla Rai c'era un accordo e non è stato rispettato. Avevo stretto la mano a Silvio Berlusconi qualche giorno fa, l'ho sentito al telefono... Non è una questione di poltrone, ma di tenuta degli equilibri e di rispetto della nostra storia''.