Vaccini, Berlusconi: "Unico strumento per limitare covid, sì obbligo prof" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
22
Mer, Set

Vaccini, Berlusconi: "Unico strumento per limitare covid, sì obbligo prof"

Politica
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"Il vaccino è l'unico strumento per limitare la pandemia" di coronavirus. Lo ha detto Silvio Berlusconi in collegamento con la festa della Lega a Milano Marittima. "Io sono favorevole all'obbligo di vaccinazione per gli insegnanti", ha sottolineato il Cav.  

"Un abbraccio affettuoso a Salvini, Mi spiace davvero di non poter

essere fisicamente con voi, anche perché è un luogo che conosco molto bene, dove ho lavorato molte estati... Il mio rapporto con la Lega è quasi trentennale. Abbiamo fatto insieme un grande lavoro in quasi 10 anni di governo e oggi governiamo insieme la maggior parte delle Regioni italiane"., ha detto iniziando il collegamento con la festa. "Abbiamo governato a lungo l'Italia approvando provvedimenti che hanno cambiato il volto della Repubblica italiana e hanno reso l'Italia più moderna ed efficiente", ha detto ancora, continuando: "Alla prossime politiche torneremo a governare il Paese con un centrodestra unitario di cui Lega e Fi saranno il cuore pulsante. Se non ci fossero differenze, saremmo un partito unico". 

"Stiamo lavorando proprio in questi giorni alla creazione di una federazione e così facendo, mi auguro, metteremo le basi valoriali per creare un grande partito unico del centrodestra proprio in vista delle elezioni del 2023'', continua.  

"Il centrodestra è unico, con Meloni condividiamo tutti i nostri valori fondamentali, con gli alleati non dobbiamo stare a vedere cose minori...", e "sulla Rai ha ragione la signora Meloni. Abbiamo avuto torto noi, abbiamo fatto uno sgarbo a Fdi, rimedieremo presto", ha sottolineato parlando delle tensioni interne al centrodestra e della richiesta di Meloni della presidenza della Vigilanza Rai. ''Siamo l'unica coalizione che ha un programma condiviso e perfettamente eterogeneo. Quindi, non saranno polemiche di piccolo cabotaggio a interrompere questo percorso, non sarà un consigliere Rai o qualcos'altro a far venire meno il nostro accordo sui valori e principi fondanti la coalizione'', spiega. 

"Con Salvini - continua - ho un rapporto affettuoso e assolutamente onesto. Ci confrontiamo su molti temi e gli riconosco una grande capacità di leadership che ha accentuato negli ultimi mesi quando ha deciso di farsi carico di rappresentare il centrodestra''.