Salvini: "Dimissioni Lamorgese? No, ma inizi a fare il ministro" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
17
Ven, Set

Salvini: "Dimissioni Lamorgese? No, ma inizi a fare il ministro"

Politica
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Il ministro Lamorgese deve lasciare il suo posto? "Ma no, la Lamorgese deve cominciare a fare il ministro perché gli italiani non se ne stanno accorgendo". Così ad Agorà su Rai 3 il segretario della Lega Matteo Salvini, che continua: "A Draghi ho chiesto un incontro a tre con il ministro Lamorgese".  

E sul rave

di Viterbo, "il responsabile di quello che accade in Italia è il ministro dell'Interno, non si può scaricare il barile su questore, prefetto, polizia o carabinieri. Se da mezza Europa entrano indisturbati in Italia migliaia di giorni: morti, stupri, feriti, animali uccisi per sei giorni... La pubblica sicurezza di questo Paese dà all'Europa un'immagine devastante, altro che attenzionare i terroristi talebani che rischiano di arrivare dall'Afghanistan: qua non riusciamo a bloccare qualche sciroccato che viene a far casino in provincia di Viterbo". 

Sul caso Durigon, "è un mese che la sinistra lo insegue nel nome del fascismo e di robe surreali. Siccome è una persona che stimo ai massimi livelli, mi vedrò con Claudio e per evitare altri mesi di polemiche valuteremo come andare avanti: per il bene suo, del governo e del Paese", dice Salvini. 

"Qualcuno - continua - pensa a un ritorno della legge Fornero, e noi su questo altro che rave party, mettiamo i tir all'ingresso delle autostrade".