M5S, Conte: "Faticaccia enorme, non credo reggerò a lungo" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
22
Mer, Set

M5S, Conte: "Faticaccia enorme, non credo reggerò a lungo"

Politica
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"Siccome non ritengo di essere infallibile, e nemmeno vedo davanti un orizzonte poi così lungo, ve lo dico francamente: questo è un impegno stressantissimo. Lavorare così per il bene comune è una faticaccia enorme, quindi non credo che la potrò reggere fisicamente a lungo. Spero, e faremo in modo, che ci sia

qualcuno più bravo di me quando sarà il momento. Ma questo progetto è forte e dovete appoggiarlo, non lasciate che altri parlino con la vostra voce". Così Giuseppe Conte, capo politico del M5S, intervenendo a Finale Emilia, tappa del suo tour elettorale. 

"Lega ambigua? Non posso garantire per altre forze politiche, garantisco per il M5S -risponde l'ex premier-. Il Movimento ha una linearità di azione che ha assunto all'inizio della pandemia ed è coerente rispetto a questa assunzione di responsabilità. Mi auguro che le forze di governo, penso alla Lega, chiariscano subito la loro posizione".  

"Letta propone di rinviare a gennaio il dibattito sul Quirinale? Lo dico da tempo, questo toto-Quirinale fa male al governo e quindi al Paese. Si rischia creare una distrazione, noi dobbiamo sostenere il governo e assicurare che rimanga concentrato", rimarca il presidente M5S. "La traiettoria politica è sempre quella: il dialogo col Pd è intenso, c'è molta affinità per quanto riguarda alcuni obiettivi di fondo. Dobbiamo rafforzare questo dialogo per presentare un progetto Paese, per condividere gli obiettivi e sfruttare questa sinergia", dice Conte.  

Durante un punto stampa a Cattolica, il leader pentastellato torna poi sulle sue dichiarazioni, precisando: "Ho detto, ed è la verità, che se si assume una responsabilità del genere, sia come premier che alla guida di una forza politica, e lo si fa con serietà, per i cittadini, per il bene comune, vi assicuro che è un impegno enorme che richiede un grande e costante sforzo fisico, ed è questo che volevo dire, non che sono stanco. C'è tanto entusiasmo, voglia di lavorare per il paese e lo faremo a lungo. L'entusiasmo che c'è tra le gente ci dà la consapevolezza di un compito di responsabilità che vogliamo assolvere pienamente".