Elezioni Roma, Raggi: "Sondaggi? Mi danno in ascesa" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
22
Mer, Set

Elezioni Roma, Raggi: "Sondaggi? Mi danno in ascesa"

Politica
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

I sondaggi sulle prossime elezioni a Roma? "Mi danno in ascesa. Ogni settimana continuo a salire. Poi io giro la città e sento i cittadini che sono contenti". Così la sindaca di Roma Virginia Raggi, ospite a “The Breakfast Club” su Radio Capital. “Il nostro programma non può che partire dal lavoro fatto in

questi anni, la ricostruzione della macchina amministrativa, il riavvio delle gare e di tutti quei servizi che nella città mancavano da anni''.  

"Anche sui rifiuti - continua la sindaca uscente della Capitale - non solo abbiamo sistemato i conti dell'azienda Ama, dopo 13 anni di falsi bilanci ma abbiamo fatto partire l’assunzione di operai e spazzini, che non venivano assunti dal 2009. Siamo indignati per una regione che a differenza delle altre non ha collaborato sui rifiuti per gli interessi dei cittadini. La regione Lazio ha due impianti di smaltimento, contro i 20 e i 30 impianti di altri territori. Gualtieri dice che non ha una soluzione per i rifiuti, gli altri avversari non hanno il coraggio dire che le discariche in città non ci sono". 

E su Michetti "non ha mai avuto esperienza nell'amministrazione e si vede, scappa da ogni confronto. Dà sempre risposte teoriche senza riscontri pratici. Anche Gualtieri scappa da ogni dibattito, le sue proposte sono inadeguate. I loro programmi copiati sul mio, ma soprattutto danno come obiettivi da raggiungere cose già fatte in questi anni'".