Covid, Draghi: "Italia unita in momenti difficili, ora al lavoro per Paese più equo" - il Centro Tirreno
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
02
Gio, Dic

Covid, Draghi: "Italia unita in momenti difficili, ora al lavoro per Paese più equo"

Politica
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"La generosità, l'altruismo di tanti durante la pandemia hanno dimostrato ancora una volta che l'Italia sa essere unita nei momenti più difficili. Ora dobbiamo lavorare per rendere il nostro Paese ancora più equo e coeso". Così il presidente del Consiglio, Mario Draghi, in un video messaggio rivolto all'apertura

della Civil Week a Milano. 

"Oggi, grazie alla campagna vaccinale, abbiamo superato i momenti più difficili. L'Italia ha riaperto e sta ripartendo, ma non possiamo dimenticare chi ha sofferto o soffre tuttora", ha poi aggiunto.  

"I giovani hanno svolto un ruolo determinante, durante e dopo l'emergenza. Al picco della pandemia, più di 5mila ragazzi e ragazze con meno di 34 anni si sono offerti come volontari, per garantire la continuità dei servizi delle Caritas. Un contributo diventato ancora più prezioso quando i volontari sopra i 65 anni hanno interrotto i loro sforzi per mettersi al riparo dal contagio. Siete stati generosi, operosi, indispensabili", ha quindi affermato concludendo: "Voglio ringraziarvi nuovamente, a nome di tutti gli italiani", ha aggiunto.