Quirinale, il giro delle cariche prima del Colle
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
22
Dom, Mag

Quirinale, il giro delle cariche prima del Colle

Politica
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

(Adnkronos) - Un 'Giro delle cariche' della Repubblica che può essere paragonato al Giro d’Italia, con una serie di tappe che trovano il loro culmine non sulla ‘Cima Coppi’ ma con l’arrivo sul Colle istituzionale più alto. Chi viene eletto Presidente della Repubblica, infatti, prima di approdare al

Quirinale ha rivestito alcune delle più importanti cariche istituzionali. Dalla presidenza di Senato e Camera a quella del Consiglio, dall’incarico di Governatore della Banca d’Italia alla titolarità di vari ministeri (Esteri, Interno, Economia, Difesa). Ruoli ricoperti naturalmente in fasi diverse della carriera politica e non sempre prima di passare alla più Alta magistratura Repubblicana.  

E in effetti in alcuni casi non c'è ancora stata la prima volta. Non sono infatti mai diventati Presidente della Repubblica un presidente della Corte costituzionale (in carica o cessato dall’incarico), un presidente del Consiglio in carica, un ministro della Giustizia (in carica o ex), un presidente o ex del Consiglio di Stato, una donna. Materia che, visto il toto nomi in corso da settimane, può chiamare in causa anche gli esperti di cabala e scongiuri. 

Ecco comunque l’elenco delle cariche dei vari Presidenti della Repubblica precedenti l’elezione a Capo dello Stato. Presidente del Senato: Francesco Cossiga. Presidente della Camera: Enrico De Nicola, Giovanni Gronchi, Giovanni Leone, Sandro Pertini, Oscar Luigi Scalfaro, Giorgio Napolitano. Presidente dell’Assemblea costituente: Giuseppe Saragat. Giudice costituzionale: Sergio Mattarella. Senatore a vita: Giovanni Leone, Giorgio Napolitano. Presidente del Consiglio: Antonio Segni, Giovanni Leone, Francesco Cossiga, Carlo Azeglio Ciampi. Vicepresidente del Consiglio: Luigi Einaudi, Antonio Segni, Giuseppe Saragat, Sergio Mattarella. Ministro: Luigi Einaudi, Antonio Segni, Giuseppe Saragat, Francesco Cossiga, Oscar Luigi Scalfaro, Carlo Azeglio Ciampi, Giorgio Napolitano, Sergio Mattarella. Governatore della Banca d’Italia: Luigi Einaudi, Carlo Azeglio Ciampi.  

Carica ricoperta al momento dell’elezione. Luigi Einaudi: governatore della Banca d’Italia, vicepresidente del Consiglio e ministro del Bilancio. Giovanni Gronchi: presidente della Camera. Antonio Segni: ministro degli Esteri. Giuseppe Saragat: ministro degli Esteri. Giovanni Leone: senatore a vita. Francesco Cossiga: presidente del Senato. Oscar Luigi Scalfaro: presidente della Camera. Carlo Azeglio Ciampi: ministro del Tesoro. Giorgio Napolitano: senatore a vita. Sergio Mattarella: giudice costituzionale. 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.