M5S, giallo su post Taverna contro Grillo
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
11
Gio, Ago

M5S, giallo su post Taverna contro Grillo

Politica
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

(Adnkronos) - E' giallo sull'ultimo post anti-Grillo pubblicato da Paola Taverna e poi sparito dalla pagina Facebook della vicepresidente del Senato e del M5S. Commentando l'intervista al 'Fatto' di Domenico De Masi, nella quale il sociologo racconta che Beppe Grillo gli avrebbe parlato della richiesta del premier Mario Draghi di rimuovere Giuseppe Conte dal Movimento, Taverna scrive: "Succedono cose inverosimili...

alternate text

 

Succedono cose inimmaginabili e spesso senza un perché. Beppe insieme a Gianroberto ci hanno regalato un sogno, un'alternativa valida ad un sistema politica marcio. Ora ci si chiede il perché... perché sta succedendo questo Beppe? Perché - rincara la vice di Conte - stai delegittimando il nostro capo politico. Il Movimento non è di tua proprietà, il Movimento lo abbiamo costruito tutti insieme mettendoci tempo, fatica e denaro. Questa volta Beppe ci devi dare delle spiegazioni valide a tutto questo. Noi siamo con Giuseppe Conte". Il post, apprende l'Adnkronos, ha fatto il giro delle chat stellate prima di essere rimosso dalla pagina social della Taverna. "E' un errore dello staff...", la spiegazione che trapela da fonti stellate. Raggiunta telefonicamente dall'Adnkronos, Taverna in lacrime assicura che è stato un errore, "ho allontanato l'autore dal mio staff, era un post destinato alla sua pagina personale... sono disperata". 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.